Foto della settimana

Foto della settimana
Circus Medrano (CH) a Suhr

giovedì 7 ottobre 2021

CIRCUS MEDRANO (CH): Gli ultimi spettacoli a Suhr

Il Circo Medrano (CH), diretto dall'amico ticinese Davide Trentini, è arrivato in questi giorni a Suhr (Argovia), dove andranno in scena per l'ultima volta gli spettacoli dal motto "Wir sind Circus!". Medrano si fermerà solo per un paio di settimane, e tornerà attivo all'inizio del prossimo mese con uno spettacolo completamente nuovo!

L'Aargauer Zeitung, quotidiano del Canton Argovia, ha pubblicato un bell'articolo dedicato al Circo Medrano quando lo scorso weekend era in scena Frick, news che riprendiamo di seguito, da noi tradotto in italiano.
Sulla piazza "Ebnet" di Frick, dove tradizionalmente il Circo Nock apriva la sua tournée fino alla chiusura nel 2019, c'è di nuovo l'odore della segatura. La carovana del Circo Medrano è arrivata e ha montato il suo chapiteau giallo e blu: ci sono volute otto ore per montare la tenda, comprese le infrastrutture degli animali.

Frick è stato scelto come luogo per il tour perché è un comune situato in una posizione centrale. "Speriamo di avere molti visitatori dai paesi circostanti", dice il direttore del tour Oliver Skreinig. L'alto numero di spettacoli è giustificato dal fatto che si stanno esibendo in meno posti a causa della pandemia. "Abbiamo ridotto il personale ei viaggi per questo tour".
C'è spazio per 850 visitatori intorno alla pista e gli spettatori sono soggetti alla regola delle 3G (dal tedesco, ndr): entra solo chi è vaccinato, guarito o testato. Skreinig  capisce questo requisito come protezione contro le infezioni, ma allo stesso tempo dice: "Il circo è il teatro del popolo e quindi non deve escludere nessun gruppo". La regola ha anche cambiato la clientela, più spesso si vede la nonna vaccinata che assiste agli spettacoli con diversi nipoti.

A causa delle restrizioni è quasi impossibile per il circo prevedere quanti spettatori assisteranno a uno spettacolo. Da un lato, questo è dovuto ai visitatori che non sono vaccinati e non possono prenotare perché devono essere testati poco prima dello spettacolo. D'altra parte, i visitatori sono diventati più cauti con le prenotazioni perché molti eventi sono stati cancellati negli ultimi mesi. "Alla fine della giornata è sempre emozionante per noi vedere quanti visitatori ci sono".
Naturalmente Skreinig spera in uno chapiteau completo alle esibizioni, che si svolgono sotto il motto "Wir sind Circus!" ("Noi siamo Circo"). "Stiamo mostrando un ampio programma", dice. Questi includono artisti al trapezi volante, il cerchio aereo o, per esempio, il doloroso atto del sostenuto ai capelli. Non solo artisti, ma anche animali: "Abbiamo la squadra di calcio più pazza del mondo", portata in scena da diversi cani, oltre ad un "Pas de deux" a cavallo.

Il pubblico stesso sarà coinvolto nella clownerie - sia adulti che bambini. Inoltre, un laser show fornisce un gran spettacolo di luci. Lo show è accompagnato da una musica vivace - in altre parole, un programma per giovani e vecchi.

Articolo originale: Aargauer Zeitung

Nessun commento: