Foto della settimana

Foto della settimana
Cirque Arlette Gruss (F)

lunedì 13 novembre 2017

CIRCO KNIE NEL CANTON TICINO: Lunedì 13.11.2017

Oggi il nostro speciale dedicato al Circo Knie nel Canton Ticino si ferma! Non pubblicheremo foto, bensì solo informazioni riguardanti il prosieguo della tournée in Ticino ed alcune riflessioni.

Partiamo dagli spettacoli previsti a Locarno, che si svolgeranno come da programma in "Via delle Scuole":
  • Martedì 14 novembre 2017: ore 20.15
  • Mercoledì 15 novembre 2017: ore 15.00 e 20.15
  • Zoo: martedì ore 09.00-18.00 // mercoledì 09.00-17.30
Il nostro speciale dedicato al Circo Knie in Ticino ritorna domani con la pubblicazione dell'intervista svolta con Michael Ferreri.
Ieri sera, come ormai sapete, durante lo smontaggio dello chapiteau a Bellinzona, a causa del forte vento e della pioggia, è purtroppo crollata tutta la struttura. Ingenti i danni, ma per fortuna nessuno è rimasto ferito gravemente (un operaio ha riportato solo ferite lievi alla testa). La grande organizzazione del Circo Knie ha fatto si che nella notte arrivasse da Rapperswil la tenda di riserva, già montata in mattinata a Locarno in vista degli spettacoli previsti domani e mercoledì (in foto). Un applauso alla Famiglia Knie e a tutti gli operai per il grande lavoro svolto!

L'incidente occorso ieri a Bellinzona è purtroppo causa del maltempo, sono cose che succedono raramente e un susseguirsi di situazioni, quali il vento fortissimo e il momento di smontaggio, hanno provocato l'incidente. Un grande Circo come il Knie si vede anche in queste situazioni tant'è che la reazione è stata velocissima e la Polizia, dopo i rilievi del caso, ha potuto constatare che fosse tutto a norma!

Il Circo Knie, ma i circhi e gli chapiteau in generale, sono sicuri e gestiti da gente capace e in grado di reagire a qualsiasi situazione. Quindi l'episodio di ieri non deve mandare in panico nessuno: andate al Circo, è quasi più sicuro uno chapiteau circense che casa vostra!

Infine una precisazione: il nostro video è girato molto su Facebook, su siti circensi e su siti di normale informazione. Né il nostro sito, e men che meno noi che lo gestiamo, abbiamo guadagnato un centesimo dalla pubblicazione del video. La pubblicazione è avvenuta semplicemente per informazione e per rendere attenta la gente del duro lavoro che è il Circo ma, allo stesso momento, della grande organizzazione che sta dietro un "semplice" spettacolo di due ore. La pubblicazione del video non voleva ledere nessuno, ne incolpare o mettere alla gogna qualcuno, anzi! Siamo vicini alla famiglia Knie, agli artisti e a tutti gli operai, a cui mandiamo un abbraccio virtuale e un applauso per il duro lavoro che ogni giorno svolgono!

Nessun commento: