Foto della settimana

Foto della settimana
È online la nostra pagina dedicata a circhi e festival invernali per la stagione 2019/2020. Clicca sull'immagine per visualizzare la pagina citata!

domenica 10 agosto 2014

- REPORTAGE "LE DISCIPLINE CIRCENSI": Ventriloqui e contorsionismo!

Anche questa domenica vi presentiamo un altro Reportage della nostra serie estiva 2014 intitolata "Le discipline circensi". Trovate una pagina riassuntiva di questa serie, con l'omonimo nome, nella sezione "Pagine di Solo Circo X Sempre" in alto nel menù destro oppure più semplicemente cliccando sul seguente link:
Oggi vi presentiamo un Reportage abbastanza breve su due diverse discipline circensi: i ventriloqui e il contorsionismo. Entrambi sono storici numeri che da molti decenni vengono presentati nei vari Circhi mondiali. 

I ventriloqui, come sapete, sono quegli artisti circensi che non svolgono acrobazie o esercizi, ma riescono a far parlare oggetti, persone o animali senza muovere la bocca ma con alcune tecniche che vi spiegheremo in seguito. I contorsionisti, dal canto loro, sono quegli artisti supersnodabili che eseguono esercizi di contorsionismo che una persona normale non riuscirebbe mai a fare. Vediamo nel dettaglio dunque le due discipline.
Il ventriloquo è una persona in grado di emettere una o più voci senza muovere i muscoli facciali, illudendo lo spettatore che la voce sia emessa da qualcos'altro, ad esempio un pupazzo.

Questa è la definizione di ventriloquo che troviamo su Wikipedia.org. Sempre da questa enciclopedia online possiamo trovare alcuni aiuti per il nostro Reportage. Sappiamo dirvi che negli anni, e ancora oggi, l'arte del ventriloquo è stata molte volte erroneamente associata all'arte di parlare con il diaframma, così però non è. Un ventriloquo è invece un illusionista! Riesce infatti ad illudere il pubblico parlando e sostituendo tutte quelle consonanti che non possono essere pronunciate senta un evidente movimento della bocca con suoni simili che non richiedono alcun movimento.

Il ventriloquo utilizza animali, pupazzi o altre persone e, grazie alle sue doti di illusionista, riesce a togliere la vista del pubblico dalla sua bocca e dalla sua faccia, dirigendola su quella del pupazzo (per esempio). Nel passato la ventriloquia era associata a funzioni e significati rituali mentre oggi rimane semplicemente un'arte di spettacolo. Uno tra i più famosi ventriloqui al mondo è l'americano Jeff Dunham con i suoi pupazzi.

Il tono di voce, l'intensità, ecc. riescono ad essere modificati a dipendenza del pupazzo o della persona utilizzata come "cavia" creando siparietti comici e l'ilarità del pubblico.
Contorsionismo è una particolare disciplina acrobatica che prevedere l'assunzione di posizioni del corpo innaturali. Solitamente, i contorsionisti hanno un'insolita flessibilità naturale del corpo, che viene aumentata da un severo allenamento.

Quest'altra invece la definizione di contorsionismo, sempre da Wikipedia.org. I contorsionisti, come detto in precedenza, sono degli artisti che dopo svariati allenamenti riescono a diventare supersnodati assumendo posizioni che per qualsiasi essere umano normale sarebbero impossibili. Dalla semplice spaccata a posizione supersnodate, con talvolta anche la "dislocazione" di alcune ossa o cartilagini corporee.

Il numero può essere eseguito da un solo artista oppure da una troupe, come vedete nell'immagine qui sopra. Tra gli esercizi più frequenti ne troviamo due, oltre la spaccata, svolti in moltissimi numeri di contorsionismo:
  • Frontbending: Un "frontbend" è una posizione contorsionistica dove il corpo è curvo in avanti sui fianchi e sul dorso. In un frontbend estremo alcuni contorsionisti possono posizionare le ginocchia dietro le loro spalle. Viene chiamato "frontbend" anche nel caso in cui il contorsionista esegua l'esercizio di entrare completamente in una piccola scatola chiusa.
  • Backbendig: Un "backbend"è un esercizio di contorsionismo, ginnastico o un movimento di ballo un cui la colonna vertebrale è piegata all'indietro, andando a "catturare" con le mani le proprie gambe. In tutti i movimenti i muscoli addominali, obliqui e le gambe sono utilizzati per stabilizzare l'artista mentre curva all'indietro. Questo piegamento può essere acquisito geneticamente o dopo un lungo allenamento. In alcuni casi il backbend viene eseguito da sdraiati, con la pancia a terra, portando da parte alla testa le gambe e i piedi (come vedete nell'immagine qui sotto).
Niente di solamente genetico quindi, ma soprattutto molto, moltissimo allenamento per arrivare a certe posizioni spiegate precedentemente. Come si dice spesso in questi casi: "vietato farlo a casa!"
Ringraziamo: www.wikipedia.org

Prossimo video presentato:
Ventriloqui e contorsionismo - mercoledì 13 Agosto 2014

Prossimo Reportage presentato:
Illusionismo e altri numeri - domenica 17 Agosto 2014

Trovate la pagina con il riassunto dei Reportage della serie estiva 2014 nella pagina "Reportage Le discipline circensi (2014)" in alto nel menù destro nella sezione "Pagine di Solo Circo X Sempre", oppure più semplicemente cliccando QUI!!

Nessun commento: