Serie estiva 2020

Serie estiva 2020
La copertina dei programmi del Circus Monti (CH) 2005 e del Cirque Pinder (F) 2004, presentati la scorsa domenica nel corso della nostra serie estiva dal titolo "Programmi circensi". Te la sei persa? Clicca sull'immagine!

domenica 15 gennaio 2017

CHIUDE IL PIÙ GRANDE E FAMOSO CIRCO AL MONDO!

Purtroppo è vero, il Ringling Bros. and Barnum & Bailey chiude i battenti! Domenica 15 gennaio 2017, è stata pubblicata una nota in cui Kenneth Feld, CEO della Feld Entertainment, azienda che gestisce il complesso da ormai 50 anni, comunica la chiusura dell'intera struttura nel corso del 2017.

Gli ultimi spettacoli dovrebbero andare in scena il prossimo mese di maggio. Il motivo? Troppo alti i costi di gestione di un'azienda così grande e importante, a fronte di incassi troppo bassi. I biglietti venduti sono calati vorticosamente e più del previsto negli ultimi anni e, in particolare, da quanto il RBB&B (nel maggio 2016) decise di abbandonare gli elefanti dai propri show. La Feld Entertainment si concentrerà così su altre proprie produzioni, già in corso o future, nessuna però con l'insegna che divertì per anni gli americani. Il comunicato completo è visibile al seguente link:
In foto lo chapiteau del RBB&B il 16 luglio 1956, ultimo giorno in cui il complesso americano utilizzò gli chapiteau. Per cause economiche, dal giorno seguente tutti gli spettacoli della compagnia furono presentati nelle arene e nei palazzetti. (Foto: www.circusesandsideshows.com)

Così, con un breve comunicato in una fredda domenica di gennaio, il più grande Circo del mondo ci comunica la sua chiusura dopo ben 146 anni di storia! Una vera doccia fredda per tutto il mondo circense. Che sia essa una scelta solamente economica per un'azienda in difficoltà è possibile: che ci sia qualcuno un domani che voglia riprendere questa grande e famosa insegna? Non è dato saperlo.

Attualmente possiamo solo essere tristi e forse un po' arrabbiati: il Circo è in crisi, si sa, ma la colpa dove sta? In Europa si parla spesso di mancato rinnovamento del mondo circense, fermo a tradizioni di decenni fa: il RBB&B è però un complesso che ha saputo rinnovarsi negli anni e, pur essendo forse rimasto troppo grande per il pubblico odierno, avrebbe potuto attirare molta più gente. La tecnologia è l'unico male per gli spettacoli dal vivo odierni? Forse sì, forse no. Una risposta precisa non c'è!

Aspettiamo buone nuove da un mondo che negli ultimi due secoli ha saputo divertire migliaia, milioni, miliardi di persone in tutto il globo, speranzosi di poter tornare a vedere chapiteau pieni e circhi attrattivi, dal più grande al più piccolo complesso. Forza!

Nessun commento: