Serie estiva 2020

Serie estiva 2020
La copertina dei programmi del Circus Monti (CH) 2005 e del Cirque Pinder (F) 2004, presentati la scorsa domenica nel corso della nostra serie estiva dal titolo "Programmi circensi". Te la sei persa? Clicca sull'immagine!

mercoledì 5 luglio 2017

LOSANNA (CH): L'acquario d'acqua dolce più grande d'Europa

Si chiama Aquatis e si appresta ad essere il più grande aquarium-vivarium d'acqua dolce d'Europa. Il progetto, che sarà inaugurato il prossimo 30 settembre a Losanna, è avveniristico e punta ad offrire un viaggio eccezionale attraverso gli habitat d’acqua dolce più affascinanti del pianeta e a diventare così la prima destinazione culturale e turistica della Svizzera. - FOTOGALLERY

Ambizione e tecnologia - Specializzato sui biotopi acquatici e sul vivente, Aquatis appartiene alla nuova generazione di strutture in cui divertimento, esplorazione e full immersion coesistono e in cui tecnologie moderne e interattive si combinano per ottenere allestimenti unici.
«Questo progetto farà sognare tutti, le famiglie, i giovani e i meno giovani. Tutti proveranno la stessa meraviglia di fronte allo spettacolo della vita», assicura Bernard Russi, presidente e direttore generale del gruppo BOAS.

Oltre 10mila pesci e rettili - Con i suoi 3500 m2 aperti al pubblico, il complesso (progettato dallo studio di architetti Richter Dahl Rocha & Associés) comprende l’Hotel & Centro Congressi, Aquarium-Vivarium e un parcheggio di 1200 posti. Ma i numeri importanti non finiscono qui: quasi due milioni di litri d’acqua dolce, 20 diversi ecosistemi, 46 acquari/rettilari/terrari, 100 rettili e 10 mila pesci rappresentativi dei cinque continenti offrono ai visitatori un percorso, sui due piani dell’edificio, di grande ricchezza e varietà.

Dal Rodano alla Barriera Corallina - Al primo piano, si viaggerà lungo il Rodano, nel tempo e nello spazio, dalla sua fonte glaciale alla sua foce nel Mediterraneo. Il secondo piano inviterà a scoprire gli altri continenti, dai grandi laghi africani popolati da coccodrilli, alle acque amazzoniche ricche di pesci colorati, di arapaïmas e di piranha, per non parlare del Mississippi e dei suoi pesci-spatola. Il viaggio passerà inoltre attraverso le mangrovie e le riso-pesciculture dell’Asia per terminare in Oceania lungo il fiume Pioneer australiano che si riversa a livello della Grande Barriera Corallina.

Triplice ambizione - Aquatis si pone una triplice ambizione: la promozione e la conservazione delle collezioni viventi e degli ecosistemi minacciati; lo sviluppo di un know-how nell’osservazione di alcune specie e nella partecipazione alla ricerca sull’acqua dolce e sui suoi ecosistemi; la diffusione di conoscenze e l’educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile.

Realtà virtuale mozzafiato e attualità - Con l’intervento delle tecnologie digitali, tramite per esempio proiezioni a grandezza reale, il percorso di visita, con i suoi rettili, anfibi e pesci, si popola anche di animali virtuali. Non vengono tralasciate le problematiche legate ai cambiamenti climatici e allo scioglimento dei ghiacciai.
L'acqua dolce è il filo conduttore naturale della visita, un percorso che segue il ciclo di vita di una goccia d’acqua nel mondo. Il visitatore si trasforma in viaggiatore grazie all’uso di tecnologie e scenografie avanzate, che gli permettono di sorvolare la Camarga insieme ai fenicotteri rosa, di giocare con le lontre lungo il corso del Rodano e di ritrovarsi sulla banchisa faccia a faccia con una colonia di pinguini.

Nessun commento: