Serie estiva 2020

Serie estiva 2020
La copertina dei programmi del Circus Monti (CH) 2005 e del Cirque Pinder (F) 2004, presentati la scorsa domenica nel corso della nostra serie estiva dal titolo "Programmi circensi". Te la sei persa? Clicca sull'immagine!

sabato 11 gennaio 2020

BUDAPEST CIRCUS FESTIVAL (HU): Le foto dello spettacolo "Newcomer"

Grazie al nostro inviato Massimo Malagoli, continuiamo a presentarvi le immagini dal 13° Budapest Circus Festival, ancora fino a domani, con le foto scattate durante gli spettacoli collaterali. Non dimenticate di seguirci anche sui nostri social:
Da molte edizioni oltre ai normali spettacoli di selezione del festival, viene presentato uno spettacolo di soli artisti ungheresi "fuori concorso". Gli organizzatori, approfittando della presenza di molti impresari e direttori circensi, ritengono questa una buona opportunità di presentare numeri giovani o in via di perfezionamento.
Lo spettacolo "Newcomer 2020" si è aperto con una parata di oltre 50 giovani protagonisti che, di volta in volta, si sono esibiti in una successione di quadri. Inizialmente verticali, poi icariani, bascula, ruota cyr, ruota tedesca, pattini a rotelle e naturalmente anche numeri aerei. Un'apertura ricca con un cambio di musica ed atmosfera ad ogni quadro.
A un quartetto di comici è affidato il compito di far ridere il pubblico: nel corso delle diverse riprese riusciranno a strappare sorrisi a un pubblico particolarmente caloroso.
Il primo artista ad esibirsi è Varga Riko Manuel, un figlio d'arte in quanto i genitori sono i proprietari del Circo Vargas Americano, ungherese ma in tournée attualmente in Romania. Accompagnato da una colonna sonora di musiche sudamericane, conquista il pubblico ballando come un danzatore esperto e proponendo una routine di passaggi in giocoleria, con palline (fino a 7), poi cerchi (6) e clave (5). Un'ottima promessa, considerando che non ha ancora 10 anni!
Si chiama Bakk Diana e presenta una buona performance al palo fisso, dove unisce i trucchi classici con alcune verticali.
Inizialmente sembrava l'entrata degli spaghetti, poi un tavolo strisciato, ma in realtà gli Young Liodys sono dei cascatori acrobatici: molto comunicativi, riescono a trascinare il pubblico.
È la volta di Olivia Grof che si esibisce in un numero di antipodismo concentrandosi solo su palloni, tappetini e cerchi.
La pista è ora di un altro Varga, in questo caso Roberto, il fratello maggiore del giocoliere visto in precedenza. Esegue un numero classico della specialità con salita su vari gradini ed equilibri fino a 6 rulli.
Si ritorna con gli occhi verso l'alto per ammirare un numero di cinghie che ha una colonna sonora molto particolare, rendendo l'esibizione e la bravura di Buda Balazs molto suggestiva.
Il Trio High 5 apre la seconda parte di spettacolo con un numero di trampolino con porteur: si tratta quasi di un trapezio fisso mixato con trampolino. Performance qualitativamente buona dove non mancano doppi salti mortali, passaggi incrociati e nel finale anche un salto assieme.
Una serenata un po' comica per dare tempo di smontare le attrezzature, ed ecco che entrano in pista le sorelle Eotvos. Iorien e Larissza hanno 8 e 5 anni, ma si mostrano già molto sicure sotto i riflettori. La loro esibizione al cerchio aereo suscita molti applausi anche grazie agli esercizi proposti, che nessuno si aspetterebbe.
Ha invece più esperienze il Duo Simon che si esibisce in un adagio acrobatico accompagnato da una cantante
Una parodia di un numero di cavalli...
...e arriva in pista Angelika Varga in un numero di fruste dove mostra molta padronanza. Performance bella anche perché difficilmente eseguita da un'artista del gentil sesso. Coinvolge anche il pubblico, e in questo caso un volontario di prim'ordine: Joseph Richter.
Dudas Zsolt è un giocoliere gentiluomo che presenta una bella performance con cappelli e scatole.
Un'altra performance alle cinghie presentata da una giovane artista: Russnak Regina mostra grande padronanza della specialità e nel finale con un bel tuffo dalla cupola.
Una veloce ripresa del quartetto comico con i palloncini e la pista è pronta per l'ultimo numero dello show: il palo cinese di Kanya Alex e Pfeiffer Roland, un gran bel numero.
Lo spettacolo è stato condotto dal presentatore ufficiale del Festival, che ha voluto salutare anche il fondatore István Kistóf, al quale la sala ha tributato una standing ovation.
Trovate questa e tutte le altre Gallerie di immagini pubblicate da Solo Circo X Sempre nella nostra pagina "Gallerie fotografiche", in alto al nostro sito oppure cliccando QUI !!

Nessun commento: