Foto della settimana

Foto della settimana
Bellissima immagine del Circus Knie a Zurigo (CH). Foto by Janos Radler

mercoledì 29 aprile 2020

#STIAMOACASA: Reportage "École Supérieure des Arts du Cirque/BE" (2015)

Continua l'iniziativa di Solo Circo X Sempre sotto il motto #stiamoacasa per tenerci compagnia in questo delicato periodo. Vi riproponiamo oggi un reportage della serie estiva del 2015 dedicata alle "Scuole di circo nel mondo".
Oggi vi presentiamo l'École Supérieure des Arts du Cirque (ESAC), esistente dal 2003 nella propria struttura attuale e situata in Belgio, precisamente a Bruxelles. La paternità della scuola è stata più volte litigata di diversi nomi e da diversi enti, anche se questa storia, umana e strutturale, si lega ovviamente ad un gruppo di persone che negli anni hanno lavorato tra luci e ombre per contribuire allo sviluppo delle arti circensi.

Alla fine degli anni '70 nasce il Cirque du Trottoir (letteralmente tradotto in "Circo del marciapiede"), ai tempi l'unica compagnia belga che portava in giro i valori del nuovo Circo, il tutto in un contesto molto simile alla Francia e al Nord America, ovvero simile all'Archaos in Francia e al Cirque du Soleil in Canada. Ispirato all'esperimento condotto da Annie Fratellini, nascerà a Bruxelles la prima Scuola di Circo nel 1981: un insieme di progetti artisti, didattici e pedagogici che fino ad allora erano svolti da associazioni o istituzioni indipendenti.
Così l'ENAC, in futuro (attualmente) ESAC, nasce e viene ospitato presso il centro scolastico di Souverain, sviluppando inizialmente una scuola preparatoria che ha prodotto una generazione di artisti di cui, alcuni, ancora oggi in attività. Nel 1999 la COCOF crea l'ESAC, che in pochi anni saprà affermarsi e verrà riconosciuta come 17° Liceo artistico dalla comunità francese.
Gli allievi diplomati nel 2014

Oggi l'École Supériure des Arts du Cirque è l'unica scuola in Belgio che offre questa formazione ed è conosciuta a livello internazionale. Gli studi sono organizzati su tre anni che si concludono con un diploma di laurea (180 crediti ECTS-Bologne) in "Arti dello spettacolo e tecniche di diffusione e comunicazione", con opzione "arti circensi".

Gli studi richiedono un impegno esclusivo da parte degli studenti, visto che la formazione rende, nella maggior parte dei casi, impossibile qualsiasi attività parallela. Alla specialità principale scelta dall'allievo all'ammissione sono associati vari ateliers di creazione, progetti personali, corsi d'interpretazione e danza, di gioco e musica, acrobazie, oltre che varie lezioni teorico. L'istituzionalizzazione dell'ESAC ha risposto alla necessità di promuovere una specifica educazione artistica elevata nel mondo del Circo, allo stesso modo in cui sono insegnati le arti visive, la musica, il teatro o il cinema nei vari Collegi delle Arti (Ecoles Supérieure des Arts - ESA) in Vallonia-Bruxelles.
Il fondatore ufficiale dell'ESC, la COCOF (Commissione comunitaria francese), promuove fermamente questo particolare insegnamento e fa ogni sforzo per assegnare a questa Scuola un edificio adatto e innovativo per sviluppare le proprie attività. La proprietà degli edifici è sovvenzionata dalla comunità francese, la COCOF inoltre alloca ulteriori risorse umane e finanziarie per realizzare il programma educativo ed artistico stabilito. Tra i finanziamenti l'ESAC riceve sovvenzioni anche da parte del Comune di Auderghem, sede della Scuola fin dalla sua nascita, che finanzia i costi connessi all'accoglienza e offrì servizi con altre istituzioni educative locali.

Passando nel dettaglio della formazione, l'obbiettivo principale è quello di formare un'artista creativo e autore che registrerà la sua ricerca e la sua creazione nel processo evolutivo del Circo contemporaneo, oltre a contribuire allo sviluppo di questa arte. All'ESAC viene insegnato principalmente il "nuovo Circo", in quanto le arti circensi vengono considerate come in una "rivoluzione permanente attraverso il loro incontro con altre arti". Questo rinnovamento in continua progressione ha dato origine a molte nuove creazioni e performance che hanno portato al loro pieno riconoscimento in scena. Il tutto ha richiesto la necessità di formare nuovi futuri artisti in queste nuove discipline.
La Scuola oggi è diretta da Virginie JortayBenoit Escarmelle dirige la linea pedagogica, mentre Jean-François Keller la direzione tecnica e Michel Van Slijpe la coordinazione amministrativa. L'infrastruttura dell'ESAC comprende una hall des arts du cirque (450 metri quadrati), 3 sale d'intrattenimento (100 metri quadrati), 1 sala muscolazione, 1 sala teoria, 1 locali di studi con cucina, 1 vestiario con doccia, 1 atelier di piccole creazione e 1 sala amministrativa. Vengono inoltre affittati alcuni locali, palestre e sale da Scuole o istituzioni vicine.

In conclusione, gli studi iniziano alla metà di settembre e finiscono all'inizio di luglio per ogni anno. Durante le settimane scolastiche vengono organizzate 3 o 4 giornate dedicate alle presentazioni autonome degli allievi. All'ESAC inoltre vengono insegnate praticamente tutte le discipline artistico-circensi, quindi un ragazzo interessato può spaziare e scegliere tra diversi numeri. 

Maggiori informazioni direttamente al sito ufficiale della Scuola,
cliccando sul seguente link:
Immagine tratta dallo spettacolo "FOLK"

Un riassunto dei reportage della nostra serie estiva 2015, con date e link,, lo potete trovare nella pagina "Reportage Le Scuole di Circo (2015)", rintracciabile semplicemente cliccando QUI !!

Nessun commento: