Foto della settimana

Foto della settimana
Circus Medrano (CH) a Suhr

mercoledì 13 ottobre 2021

CIRCUS MEDRANO (CH): Il nuovo manifesto

Family Time, così si intitola il nuovo spettacolo del Circus Medrano (CH) diretto dall'amico Davide Trentini.

Il debutto del nuovo show è previsto il prossimo 12 novembre 2021 e vedra il complesso in tour, sempre su suolo elvetico, fino alla metà del mese di gennaio 2022.

Lo spettacolo sarà composto dai seguenti numeri: il transformer (per la prima volta in Svizzera), un numero di filo alto, la ruota della morte, giocoleria, monociclo, verticalista, la donna dai capelli d’acciaio, numero di spade, filo basso, le bolle di sapone, un clown che allieterà lo show e molti altri!

martedì 12 ottobre 2021

BIG APPLE CIRCUS (USA): Dall'11 novembre a NY

Con questo bellissimo manifesto riparte anche il Big Apple Circus (USA), il famoso complesso circense statunitense in scena a New York.

"Reimagined, Reinvented, Reinvigorated": sotto questo motto lo spettacolo 2021 partirà il prossimo 11 novembre sotto chapitea presso il Lincoln Center cittadino. Ma perché questo titolo? Si sa che l'organizzazione dietro all'insegna Big Apple è da poco cambiato.

Scopriamo di seguito gli artisti che scenderanno in pista:
  • Nik Wallenda e partner: Filo alto
  • Alan Silva: Tessuti aerei
  • Elli Huber: Trapezio washington
  • Diana Vedyashinka: Cani bassotti
  • Sisay Abebe & Yabu: Giochi icariani
  • Katya Nikiforova: Giocoleria bouncing
  • James Gonzales: Rola rola in aria
  • Spencer Horsman: Contorsionismo
  • Johnny Rockett: Clownerie
  • Irina Akimova: Hula-hoop
Maggiori informazioni su:

lunedì 11 ottobre 2021

CIRCUS KNIE (CH): Zürich!

Il Circo nazionale svizzero Knie arriva a Zürich, Zurigo, la più grande città elvetica. Qui un anno fa i Knie si esibirono per due settimane, prima dello stop forzato (all'intera stagione 2020) a causa della seconda ondata di pandemia.

A partire dal 15 ottobre 2021 e per le prossime tre settimane i cittadini zurighesi si potranno recare sulla Sechseläutenplatz, la piazza del circo in riva al lago. Gli spettacoli saranno in scena giornalmente alle ore 19.30 fino al 7 novembre 2021, il mercoledì alle ore 15.00 e 19.30. Nei weekend sono previsti 3 show: il sabato alle ore 13.30, 17.00 e 20.00, mentre la domenica alle ore 10.30, 14.30 e 18.00. Il lunedì sarà giorno di riposo.

Sulla piazza di Zurigo è presente una telecamera da cui, a partire da subito e per tutta la settimana, potremo assistere al montaggio delle strutture. La webcam è visibile al seguente link:

sabato 9 ottobre 2021

CIRCUS FLIC FLAC (D): Le foto di "Permanent"

Martedì 5 ottobre 2021 ha debuttato a Duisburg (D) il nuovo show del Circus Flic Flac. Dal titolo "Permanent", si tratta di uno spettacolo che va in scena sotto un grande chapiteau sostenuto da 4 archi, così da consentire al pubblico una vista a 360°. Niente pista, bensì una lunga via su cui gli artisti si esibiscono in acrobazie mozzafiato.

In grande stile Flic Flac, Permanend ha riscontrato un grandissimo successo al debutto. Vediamo con voi alcune immagini in merito.
Lo ricordiamo, si tratta di uno spettacolo fisso, potrete dunque trovarlo a lungo a Duisburg. Maggiori informazioni su:

venerdì 8 ottobre 2021

DAS ZELT (CH): Debutto da Aarau

Torna Das Zelt, lo chapiteau svizzero itinerante sotto cui vanno in scena diversi spettacoli: dal circo al teatro, dai concerti agli show per bambini e, prossimamente, anche a proiezioni cinematografiche.

Fermo da più di un anno e mezzo, Das Zelt torna in scena a partire da sabato 9 ottobre 2021 ad Aarau, capoluogo del Canton Grigioni, dove fino al 22 ottobre prossimo presenterà spettacoli di tutti i tipi, scopriamoli (cliccando sul nome dello show potrete leggere la relativa scheda sul sito ufficiale di Das Zelt):

Alcuni degli show sopracitati si ripeteranno anche in altre città del tour 2021/2022, che scopriamo nel dettaglio con la seguente lista:
  • Aarau: 9 - 22 ottobre 2021
  • Luzern: 30 ottobre - 20 novembre 2021
  • Bern: 4 - 31 dicembre 2021
  • Zug: 7 - 21 gennaio 2022
  • Lachen: 3 - 13 marzo 2022
  • Zürich: 22 marzo - 21 aprile 2022
  • Biel: 7 - 15 maggio 2022
  • Wohlen: 21 maggio - 4 giugno 2022
  • Luzern: 11 - 23 giugno 2022
  • Brunnen: 2 - 17 luglio 2022
  • Basel: 17 settembre - 2 ottobre 2022
  • Aarau: 7 - 25 ottobre 2022
  • Winterthur: 2 - 20 novembre 2022
  • Solothurn: 26 novembre - 18 dicembre 2022
  • Bern: 27 dicembre 2022 - 16 gennaio 2023
Maggior informazioni e prenotazioni:


Das Zelt (CH) fa parte della nostra pagina "Dove si trova il Circo oggi ??" in cui trovate tournée aggiornate di molti circhi europei! La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI !!

La nazionale svizzera al Circo Knie!

La nazionale svizzera di calcio, attualmente in fase di preparazione in vista degli appuntamenti calcistici dei prossimi giorni, mercoledì sera è stata in visita a Losanna presso il Circo Knie. Giocatori e staff si sono goduti lo spettacolo 2021 del circo nazionale elvetico, tra moto volanti, artisti che si esibiscono in numeri mozzafiato, romantici e comici, nonché la star Bastian Baker.

A documentare il tutto un articolo apparso sul portale Nau.ch, con relative immagini:

giovedì 7 ottobre 2021

CIRCUS MEDRANO (CH): Gli ultimi spettacoli a Suhr

Il Circo Medrano (CH), diretto dall'amico ticinese Davide Trentini, è arrivato in questi giorni a Suhr (Argovia), dove andranno in scena per l'ultima volta gli spettacoli dal motto "Wir sind Circus!". Medrano si fermerà solo per un paio di settimane, e tornerà attivo all'inizio del prossimo mese con uno spettacolo completamente nuovo!

L'Aargauer Zeitung, quotidiano del Canton Argovia, ha pubblicato un bell'articolo dedicato al Circo Medrano quando lo scorso weekend era in scena Frick, news che riprendiamo di seguito, da noi tradotto in italiano.
Sulla piazza "Ebnet" di Frick, dove tradizionalmente il Circo Nock apriva la sua tournée fino alla chiusura nel 2019, c'è di nuovo l'odore della segatura. La carovana del Circo Medrano è arrivata e ha montato il suo chapiteau giallo e blu: ci sono volute otto ore per montare la tenda, comprese le infrastrutture degli animali.

Frick è stato scelto come luogo per il tour perché è un comune situato in una posizione centrale. "Speriamo di avere molti visitatori dai paesi circostanti", dice il direttore del tour Oliver Skreinig. L'alto numero di spettacoli è giustificato dal fatto che si stanno esibendo in meno posti a causa della pandemia. "Abbiamo ridotto il personale ei viaggi per questo tour".
C'è spazio per 850 visitatori intorno alla pista e gli spettatori sono soggetti alla regola delle 3G (dal tedesco, ndr): entra solo chi è vaccinato, guarito o testato. Skreinig  capisce questo requisito come protezione contro le infezioni, ma allo stesso tempo dice: "Il circo è il teatro del popolo e quindi non deve escludere nessun gruppo". La regola ha anche cambiato la clientela, più spesso si vede la nonna vaccinata che assiste agli spettacoli con diversi nipoti.

A causa delle restrizioni è quasi impossibile per il circo prevedere quanti spettatori assisteranno a uno spettacolo. Da un lato, questo è dovuto ai visitatori che non sono vaccinati e non possono prenotare perché devono essere testati poco prima dello spettacolo. D'altra parte, i visitatori sono diventati più cauti con le prenotazioni perché molti eventi sono stati cancellati negli ultimi mesi. "Alla fine della giornata è sempre emozionante per noi vedere quanti visitatori ci sono".
Naturalmente Skreinig spera in uno chapiteau completo alle esibizioni, che si svolgono sotto il motto "Wir sind Circus!" ("Noi siamo Circo"). "Stiamo mostrando un ampio programma", dice. Questi includono artisti al trapezi volante, il cerchio aereo o, per esempio, il doloroso atto del sostenuto ai capelli. Non solo artisti, ma anche animali: "Abbiamo la squadra di calcio più pazza del mondo", portata in scena da diversi cani, oltre ad un "Pas de deux" a cavallo.

Il pubblico stesso sarà coinvolto nella clownerie - sia adulti che bambini. Inoltre, un laser show fornisce un gran spettacolo di luci. Lo show è accompagnato da una musica vivace - in altre parole, un programma per giovani e vecchi.

Articolo originale: Aargauer Zeitung

mercoledì 6 ottobre 2021

CIRQUE ARLETTE GRUSS (F): Excentrik

Sta per ripartire finalmente il Cirque Arlette Gruss (F) on la nuova versione dello spettacolo Excentrik, lo stesso che aveva debuttato nel settembre 2020 e che ha dovuto fermarsi poche settimane successive causa pandemia.

Stesso nome, ma lo spettacolo è totalmente rivisitato, scopriamo di seguito chi scenderà in pista per più di due ore di divertimento:
  • Alexis Gruss-Biasini: Pony
  • Cesar Dias: Clown, comedy
  • Andreé: Clown
  • Team Street Workout: Acrobatica
  • Linda Biasini Gruss e Laura-Maria Gruss: Cavalleria
  • Julia Friedrich & Kevin Gruss: Cinghie aeree
  • Duo Supka: Giocoleria
  • Alexis, Eros e Duo Lyd: Acrobazia in bicicletta
  • Valentina Gruss: Acrobatica
  • Sarah Houcke: Esotico
  • Duo Rolling Wheel: Ruota tedesca
  • "Troupe di casa": Salti della corda
  • Pierre Marchand: Diabolo
  • Campania Havana: Barra russa
Le novità della stagione 2021 sono tante: un nuovo chapiteau con vista a 360° grazie agli archi esterni, delle nuove gradinate con tanto di "balconcini" e la possibilità dei Dînershow. In quest'ultimo caso le gradinate verranno modificate, saranno aggiunti i tavoli e lo spettacolo subirà delle leggere modifiche: così facendo ci si potrà gustare una cena mentre ci si gode lo show.

Il debutto è previsto domani, giovedì 7 ottobre 2021, ad Aix-les-Bains (F), dove il circo rimarrà fino a domenica 10 ottobre. Il tour proseguirà poi in direzione di Annecy (15-17 ottobre) e Nancy (22 ottobre-7 novembre). Da segnalare la piazza di Parigi (3-12 dicembre) e gli show natalizi a Bordeaux, dal 17 dicembre 2021 al 30 gennaio 2022.

Maggiori informazioni e prenotazioni:


Il Cirque Arlette Gruss (F) fa parte della nostra pagina "Dove si trova il Circo oggi ??" in cui trovate tournée aggiornate di molti circhi europei! La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI !!

martedì 5 ottobre 2021

CLOWNS (ES): In tour con 5 grandi artisti

Ha debuttato la scorsa settimana lo spettacolo Clowns, che quest'anno visiterà alcune città spagnole con un grande cast di artisti, composto da 5 grandi nomi di clown europei e spagnoli.

Gensi, Davis Vassallo, Housch-ma-Housch, ma anche il clowns Luigi (Luis González) e Isa Belui, tutti assieme in un unico show che ha debuttato con una grande standing ovation!

Gli spettacolo sono attualmente in scena a Vigo (6-10 settembre) e il tour proseguirà verso Santander (14-17 ottobre), Bilbao (28 ottobre-1 novembre) e Valencia (11-21 novembre).

FESTIVAL DU CIRQUE DE MUREAUX (F): La 19a edizione

Dopo il posticipo del 2020, il Festival international du Cirque de Mureaux torna con la sua 19a edizione, in scena il prossimo weekend, sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021 nella città di Les Mureaux, nei pressi di Parigi (F).

Nel corso di 4 show, alle ore 15.00 e 20.00 il sabato, mentre la domenica alle ore 11.00 e 15.30, saranno i seguenti artisti che scenderanno in pista:
  • Duo Frénésie (Francia): Palo cinese
  • Kimberly e Holler Zavatta (Italia): Pattini a rotelle
  • Ramon e Katia Kathriner (Svizzera/Australia): Funamboli
  • Ezra Veldman (Paesi Bassi): Diabolo
  • Troupe Nagaika Tribe (Francia): Droni
  • Golden Sisters (Etiopia): Acrobatica
  • Duo Bazaliy (Germania): Trapezio duo
  • Fumagalli (Italia): Clownerie
  • Laura Urunova (Russia): Cani
  • Ramon e Katia Kathriner (Svizzera/Australia): Moto aerea
  • Romain Cabon (Francia): Tessuti aerei
Maggiori informazioni su:

lunedì 4 ottobre 2021

YOUNG STAGE FESTIVAL (CH): I primi nomi

Il prossimo 5 novembre 2021 debutterà finalmente il 12° Festival internazionale del Circo "Young Stage", kermesse elvetica dedicata ai giovani artisti. Solitamente in scena in primavera, ha subito due rinvii da maggio 2020.

Quest'anno, proprio a causa dei rinvii, l'evento non sarà in scena sotto chapiteau, bensì nella "Eventhalle" della Messe Basel, ovviamente a Basilea. Ecco i nomi degli artisti che vi prenderanno parte:
  • Minnie Kim (Corea): Palo aereo
  • Mario (Germania), Britt (Paesi Bassi) & Tijs (Belgio): Acrobatica
  • Diego Salles (Brasile): Cerchio aereo
  • Charlotte (Canada) & Penelope (Austria): Sostenuto ai capelli (duo)
  • Kalle Pikkuharju (Finlandia): Contorsionismo, equilibrismo
  • Guillaume (Canada) & Arthur (Francia): Danza acrobatica
  • Maxime & Corentin (Canada): Trapezio duo
  • Mikail Karahan (Germania): Ruota cyr
  • Chun-Huang Chang (Taiwan): Diabolo
  • Joel K. Malkoff (USA): Filo d'acciaio, parkour
  • Lukas Brandl (Germania): Magia, manipolazione
  • Carlos Zaspel (Germania): Spinning pole
  • Vasyl & Stepan (Ucraina): Giocoleria
  • Laura Savolainen (Finlandia): Hula hoop

Lo spettacolo, come di consueto, sarà presentato da Alexandra Maurer e Max Loong, accompagnati dall'orchestra live tedesca "Äl Jawala".

domenica 3 ottobre 2021

SVIZZERA: Harlekin e Maramber concludono la stagione


Concludono oggi le rispettive tournée due circhi elvetici: il Circus Harlekin, con gli ultimi spettacoli in scena a Seftingen, ed il grigionese Maramber che ha portato in pista l'ultimo spettacolo a Domat/Ems.

Solocirco.net ha pubblicato delle gallerie fotografiche per entrambi i complessi citati, che trovate ai seguenti link:


Il Circus Maramber debutterà il prossimo 10 dicembre 2021 a Chur per la stagione invernale. Per contro, Harlekin avrebbe dovuto presentare un Variété invernale, anticipato da un manifesto pubblicato lo scorso aprile, di cui non si hanno al momento maggiori informazioni.

venerdì 1 ottobre 2021

FRAUENFELDER WEIHNACHTSCIRCUS (CH): Confermata la 1a edizione

La prima edizione del Frauenfelder Weihnachtscircus (CH) è confermata! Le prime informazioni in merito a questo nuovo complesso invernale elvetico, portato in scena dalla famiglia Stey dell'omonimo circo svizzero, erano apparse negli scorsi mesi, ma ora pian piano si sta confermando il tutto.

Il nuovo circo di Natale di Frauenfeld, nel nord-est della Svizzera, debutterà il prossimo 9 dicembre 2021 e gli spettacoli proseguiranno fino al successivo 31 dicembre. Potrete assistere a spettacoli normali, oppure scegliere di gustarvi una cena nel mentre, ma in entrambi i casi sarete seduti al tavolo e non su normali gradinate.

Tra gli artisti troviamo il clown Luc, Milena Michael alle cinghie, il giocoliere Nicolas Legroni, Lelde Veldmane al pole, l'illusionista Lars Hölscher , un'orchestra live e molti altri!

Maggiori informazioni su:

CIRQUE BOUFFON (D): Le prossime tappe di "Bohemia"

Bohemia finalmente è tornato in tour dopo più di un anno di stop dovuto alla pandemia. Stiamo parlando dello spettacolo della compagnia tedesca di nuovo circo, il Cirque Bouffon, attualmente in scena a Saarbrücken fino al prossimo 17 ottobre 2021.

Lo spettacolo attualmente in scena festeggia i primi 15 anni di vita della compagnia. Di seguito il tour di Bohemia con le date riprogrammate:
  • Münster: 23 ottobre - 21 novembre 2021
  • Gelsenkirchen: 9 marzo - 3 aprile 2022
  • Köln: 8 aprile - 22 maggio 2022
  • Hamburg: 28 maggio - 26 giugno 2022
  • Bielefeld: 9 settembre - 16 ottobre 2022
Viene confermato inoltre lo show invernale, dal titolo "Coeur à Coeur", che sarà in scena a Köln (Colonia) dal 24 novembre 2021 al 2 gennaio 2022. 

Maggiori informazioni su:

giovedì 30 settembre 2021

CIRCUS MONTI (CH): Intervista con il direttore Johannes Muntwyler

Il Blick, il quotidiano svizzero più letto e famoso in terra elvetica, ha pubblicato alcune settimane fa un'interessante intervista con Johannes Muntwyler, direttore del Circus Monti, in scena con la propria 36a edizione dallo scorso agosto.

Solocirco.net ha tradotto per voi l'intervista in questione, che vi proponiamo oggi di seguito.
Signor Muntwyler, il suo circo è di nuovo in tournée per la prima volta dall'inizio della pandemia. Come ci si sente?
Una bella cosa. Al debutto ero all'ingresso come al solito con la mia compagna ed uno dei miei figli, mentre salutavo gli ospiti. In quel momento mi sono reso conto per la prima volta di quanto mi era mancato nell'ultimo anno e mezzo. Il grande sollievo arriverà probabilmente quando il tour sarà andato bene.

Gli artisti sono molto vicini l'uno all'altro durante lo spettacolo, e nelle roulotte si vive in condizioni ristrette. Come avete affrontato questo rischio?
Abbiamo parlato agli artisti e a tutto il personale e abbiamo detto loro di farsi vaccinare. Il nostro team creativo viene dal Canada, gli artisti dagli USA, da Israele o da altri paesi. Se provate per due mesi e poi andate in tour insieme per quattro mesi, il rischio è troppo grande senza vaccinazione.

L'industria circense svizzera sembra non andasse bene neanche prima della pandemia. Nella primavera del 2019 Nock è andato in pensione dopo 158 anni. Un anno prima, il Circus Royal era fallito per la prima volta. Cosa rende il Circo Monti diverso dalla concorrenza?
Per me, la ragione principale del nostro successo è essere andati per la nostra strada, con la nostra programmazione per anni. Offriamo un complemento al circo classico, dove i numeri sono infilati insieme in modo distaccato. Da noi invece, come in una commedia, tutto si inserisce in una storia generale, ed è per questo che il lavoro della squadra di regia è uno dei più importanti. Il fatto che esistiamo ancora dopo 36 anni si basa anche sul fatto che gestiamo uno spettacolo di varietà natalizio, giornate culturali e un noleggio di tende.

Da 10 anni non avete animali nel programma: questo è un altro modo in cui vi differenziate dal circo classico.
Mio fratello Niklaus ha lasciato il circo nel 2004, lui per anni si è occupato del dressage e della cura dei cavalli, mentre oggi lavora privatamente come istruttore di dressage. Dato che non so nulla di animali e non vedevo il motivo di assumere persone esterne per questo settore, non abbiamo cercato un sostituto. Fino al 2011, avevamo solo un carro con piccoli animali come capre e oche, con cui i miei figli facevano dei numeri.
Gli atti dei cavalli sono controversi tra gli attivisti dei diritti degli animali.
Naturalmente ci sono circhi e attivisti che fanno di tutto per rendere sempre più forte la critica ai numeri dei cavalli o degli animali in generale nel circo. Ma quando ci sono persone responsabili che ne sanno qualcosa e si impegnano per un trattamento rispettoso degli animali, la trovo una critica infondata.

Un certo brivido fa parte degli spettacoli circensi: la gente guarda gli artisti fare cose pericolose e alcuni trucchi sarebbero fatali se qualcosa andasse storto. Una tensione che non può essere vissuta quasi da nessun'altra parte nel campo dell'intrattenimento. È questa l'attrazione del circo?
Gli spettacoli in cui un artista potrebbe morire non sono divertenti per me come spettatore. Una volta abbiamo avuto nel cast una giovane artista che si esibiva in un numero aereo, facendo figure in aria a grandi altezze: ho pensato che avrebbe potuto cadere ed ho insistito perché usasse un tappetino, anche se si sentiva assolutamente sicura senza.

Forse siete nervosi non solo perché un incidente sarebbe terribile, ma anche perché sarebbe un male per i vostri affari.
Questo non c'entra affatto, c'è stato un ripensamento nel mondo del circo in generale. Il prezzo è semplicemente troppo alto per un artista: nel peggiore dei casi, si muore, oppure sei così ferito da non poterti più esibire. Alcuni artisti sono molto giovani, il rischio di dover rinunciare al sogno per cui ti sei allenato per anni proprio all'inizio della tua carriera non vale la pena.

Mi spieghi la regola per cui gli artisti devono continuare a provare un trucco che sbagliano finché non funziona?
Non è solo nell'interesse del pubblico che, per esempio, un funambolo che cade dalla corda nella rete durante una capriola abbia un secondo tentativo, ma è importante anche per l'artista. Se aspetta fino alla prossima performance, la paura di non farcela di nuovo potrebbe accumularsi.
Lei si esibiva come giocoliere. Avere una brutta giornata con tanti errori dev'essere bruttissimo.
È sgradevole quando succede. Nella giocoleria gli errori si vedono subito: se ti cade una mazza, non puoi nasconderla. Ci sono giocolieri che hanno dei nervi così buoni che non si lasciano nemmeno turbare se gli succede due o tre volte di seguito. Mio figlio Mario, anche lui giocoliere, è uno di quelli. Io non lo sono, anzi, durante i debutti ero così teso che le spalle mi facevano terribilmente male il giorno dopo.

Il programma attuale del Circo Monti si chiama "Cirque je t'aime!". Perché nel mondo del circo si intitola sempre in francese?
Potrebbe avere a che fare con il fatto che il circo gode di uno status elevato nel mondo francofono, soprattutto in Canada: le scuole di circo di Montréal e del Québec sono tra le migliori del mondo. Penso che il francese suoni in qualche modo più fine, più artistico del tedesco. Questo si adatta alla magia che un circo vuole trasmettere.

Il nuovo programma è un'ode alla vostra storia familiare: i suoi genitori erano insegnanti prima di entrare nel circo. Suo padre, conosciuto come il Clown Monti, è morto nel 1999, e nel 2019 tua madre è morta a 83 anni per una grave malattia. Come affronta emotivamente una comunità circense quando qualcuno, presente per così tanto tempo, scompare improvvisamente?
La simpatia di tutti coloro che la conoscevano è stata enorme. Mia madre ha vissuto nel vagone del circo durante la tournée fino a poco prima della sua malattia e ha lavorato a tempo pieno fino a 80 anni. Quando è scomparsa, abbiamo organizzato una festa d'addio in cui si sono esibiti la nostra orchestra e una cantante di un precedente programma di Variété. Si è tenuta nella vecchia tenda che avevamo già allestito per l'addio di mio padre. È stato un momento triste, ma ci sono state anche molte risate, come era molto nel suo spirito. La mattina dopo, abbiamo smontato la tenda per l'ultima volta e poi ce ne siamo liberati. Un'epoca è finita con questo momento.

Articolo originale e foto: Jonas Dreyfus - Blick.ch
Traduzione: A. Eglin - Solocirco.net

mercoledì 29 settembre 2021

WERELDKERSTCIRCUS CARRÉ (NL): Italiani nel cast 2021/2022

L'edizione 2021/2022 è confermata ed il 36° Wereldkerstcircus Carré di Amsterdam (NL), in scena nell'omonimo Teatro Carré della città olandese, sarà in scena dal 22 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022.

Tra gli artisti scritturati dai direttori Henk ed Elisa van der Meijden, ecco alcuni dei nomi che andranno a comporre il prossimo spettacolo, tra cui alcuni italiani:
  • Alessio Fochesato: Pappagalli
  • Flavio Togni: Cavalli
  • Bello Nock: Clownerie
  • Martinez Brothers: Giochi icariani
  • Truppe Efimov: Trampolino fasttrack
  • The Gerlings: Filo alto con piramide a 7
  • Victor Kee: Giocoleria
  • Strahlemann & figli: Giocoleria comica
  • The Same: Cinghie aree
  • Evgeny Komisarenko: Barboncini
  • Duo Solys: Mano a mano
  • Duo Stauberti: Pertiche
  • Our Story: Palo cinese
Maggiori informazioni su:

martedì 28 settembre 2021

ELVIS ERRANI: Natale in Germania

L'italiano Elvis Errani, in pista nei migliori circhi europei con i suoi elefanti, sarà in programma durante le prossime festività natalizie 2021/2022 in Germania, a pochissimi chilometri dal confine svizzero.

Elvis si esibirà infatti nella 22a edizione del Lörracher Weihnachtscircus, in scena tra dicembre 2021 e gennaio 2022 a Lörrach, molto vicino al confine con Basilea (CH). 

In pista troveremo anche Zeudy Errani con il suo numero di antipodismo.

PALAZZO MANNHEIM (D): Nuovo show da venerdì

A partire da venerdì 1 ottobre 2021 debutterà il nuovo spettacolo del complesso tedesco "Palazzo Mannheim", in scena nell'omonima città tedesca a sud di Francoforte. Il Palazzo Mannheim, lo ricordiamo, porta in scena show circensi presentati davanti ad un pubblico che, nel frattempo, può gustarsi la cena comodamente seduto al tavolo.

A differenza della principale compagnia tedesca Palazzo, gli spettacoli di Palazzo Mannehim sono confermati e il prossimo spettacolo vedrà in pista i seguenti artisti:
  • Steve Eleky: Comedy
  • Skating Flash: Pattini a rotelle
  • Karpovich Brothers: Bascula
  • Alexander Batuev: Contorsionismo
  • Flight of Passion: Cinghie aeree
  • Golden Dream: Tessuti aerei
  • Natalya Netselya: Disegni con la sabbia
  • Viktoriia Dziuba: Verticali
  • Rüdiger Skoczowsky: Cantante
  • Das Grosse Palazzo: Danza, coreografia
  • Rick Coleman: Musicista (pianoforte)

Le rappresentazioni saranno in scena quasi tutta la stagione autunno-invernale, fino al 30 gennaio 2022. Maggiori informazioni e prenotazioni su:

lunedì 27 settembre 2021

CIRCO ROLANDO ORFEI (I): Proroga a Bergamo!

Visto il grande successo la direzione del Circo Rolando Orfei (I) ha deciso di prolungare di una settimana la permanenza a Bergamo, presso l'Oriocenter.

Gli show saranno dunque in scena fino a domenica 10 ottobre 2021, come da manifesto in alto.

MICHAEL FERRERI: Nel 2022 in Ungheria

L'amico spagnolo Michael Ferreri, grande giocoliere e pluri recordman nella sua disciplina, ha reso noto ieri che durante il 2022 è stato scritturato da Circo nazionale Ungherese della famiglia Richter.

Si esibirà dunque durante tutta la stagione estiva 2022 in Ungheria, a partire da metà marzo fino a metà ottobre. Ricordiamo invece che durante il prossimo Natale 2021 Michael sarà in pista presso il Bonner Weihnachtscircus (D).

domenica 26 settembre 2021

INTERNATIONAL SALIERI CIRCUS AWARD (I): Il palmarès

La giuria dell'International Salieri Circus Award, presieduta da Arturo Bracchetti, ha deciso il palmarès di questa prima edizione del festival italiano ideato e portato in scena dalla famiglia Giarola.

Gli artisti citati di seguito saranno premiati durante la serata finale di domani sera, lunedì 27 settembre 2021, in scena al Teatro Salieri di Legnago a partire dalle ore 20.00.
  • Salieri d'oro
    > Antony Cesar: Cinghie
  • Salieri d'argento
    > Viktor Kachinov: Giocoleria
    > Duo Hoop: Cerchio aereo
  • Salieri di bronzo
    > Sarah Togni: Ruota cyr
    > Giulia e Mattia: Mano a mano
    > Men's World: Acrobatica
    > Joao Godinho: Trapezio solo
    > Nir Rodriguez: Verticali

Le immagini di entrambi gli spettacoli di selezione
sono visibili cliccando di seguito:

Maggiori informazioni su:

INTERNATIONAL SALIERI CIRCUS AWARD (I): Lo spettacolo B

Vi presentiamo oggi, sempre grazie all'amico Massimo, le immagini e la recensione dello spettacolo B dell'International Salieri Circus Award di Legnago (I). La galleria del primo spettacolo di selezione è visibile al seguente link:
Venerdì sera il teatro Salieri di Legnago, un'accogliente sala di circa 600 posti, i cui lavori di costruzione iniziarono nel 1911 ma terminarono solo nel 1956 a causa dello scoppio delle due Guerre mondiali, ha visto il debutto dello spettacolo B dell’International Salieri Circus Award. Come tutti i festival di prestigio, anche questa nuova competizione ha portato in scena un secondo spettacolo di selezione completamente diverso dal primo, ad eccezione dell’opening e della chiusura eseguite sempre dalla piccola Scuola di Circo di Paride Orfei, cresciuta notevolmente negli anni sia in termini di organizzazione che di qualità dell’insegnamento.
Anche lo spettacolo B è stato condotto da un "Gran cerimoniere", decisamente eclettico. Diplomato in pianoforte, ha studiato danza con Daniel Ezralow, mimica con Lindsay Kemp e canto. Nel corso delle oltre due ore di spettacolo riesce a mostrare tutte le sue sfaccettature artistiche.
Un plauso particolare va a Roberto Bianchin (anche responsabile dell'Ufficio stampa del festival), per molti anni giornalista di Repubblica e gran conoscitore dell'arte circense, per i testi della presentazione dei vari numeri preparati in modo egregio, che ad ogni performance pongono sempre in luce la contaminazione fra la musica classica e la performance.
Il primo artista in competizione arriva dal fondo del sala in sella al suo monociclo: si tratta del ciclista acrobatico Pavel Valla Bertini, appartenente alla quinta generazione di una nota famiglia circense ceca che negli anni '90 era molto conosciuta e scritturata nei principali circhi, in particolare con le loro acrobazie di gruppo sulle biciclette.

Pavel ha iniziato a lavorare in Spagna, dove si è specializzato come artista solista. Un bel numero con buona tecnica in cui, oltre a salire e scendere le scale, saltare la corda e saltare sul trampolino, si è specializzato dall'utilizzo di monocicli sempre più alti, anche se per la sua esibizione a Legnago ha dovuto rinunciare a monocicli più alti, non utilizzabili in teatro. È una musica di Paganini a fare da colonna sonora al numero.
Senz'altro la performance del Duo Viola (Russia/Ucraina) è una delle più originali di questa competizione. Abbiamo visto varie volte equilibri con i bastoni (ad esempio nello show Amaluna del Cirque du Soleil) o con le mazze da golf (Festival di Girona 2020), ma in questo caso si tratta di archetti con i quali Mariana suona la viola di volta in volta. Al compagno Viktor il compito di sottrarglieli per sistemarli in equilibrio uno sull’altro. Una performance davvero originale, sottolineata dalla musica del Bolero di Ravel che si sposa particolarmente bene con l’esibizione.
Due le performance aeree nel programma di selezione B del Salieri Festival: al cerchio aereo, in una performance tecnicamente bella e suggestiva, il Duo Hoop. Si tratta di due artisti, canadese lei e americano lui, che fino a pochi anni fa lavoravano come solisti. Dopo essersi incontrati nel tour dello  show equestre "Odysseo" di Cavalia hanno deciso di provare un numero in coppia, sicuramente un tentativo ben riuscito.
L’altro numero aereo porta in scena un trapezio singolo del portoghese Joao Godinho, che per il Salieri Festival ha preparato una performance intitolata "Baker Boy" in cui vengono messe in evidenza le sue qualità di ginnasta aereo. Bella la scenografia, bella la musica: una performance che può ambire al palmarès.
È indubbiamente di grande impatto la performance degli italiani Giulia Serra (diplomata allo S.p.i.d di Milano) e Mattia Rossi Ruggeri (della Scuola Vertigo di Grugliasco): una scenografia di grande effetto ha fatto da sfondo alla loro esibizione, accompagnata inoltre dell’esibizione di un bravissimo violinista dal vivo (Virtuoso ArtAle) che si muoveva sul palco in una simbiosi perfetta con gli artisti. Applausi molto calorosi e meritati.
Non è certo la prima esibizione pubblica di Sarah Togni alla ruota Cyr, ma ogni volta riesce a sorprendere per la padronanza della scena, che di volta in volta accresce sempre più. Dopo essersi diplomata all'Accademia d'Arte Circense di Verona, questa giovane artista si è esibita in diversi spettacoli di prim'ordine, come il francese Arlette Gruss o lo show “White”, uno spettacolo innovativo ed equestre con la regia dello stesso Antonio Giarola, nonché con la partecipazione di molti componenti della famiglia di Flavio e Daniele Togni. Per la sua esibizione al festival la musica scelta è stata quella di Vivaldi. Ricordiamo che presto Sarah presto si unirà allo show Luzia del Cirque du Soleil.
Se si voleva dare una dimostrazione di come la contaminazione fra musica classica e arte circense possa dare risultati sorprendenti e entusiasmanti, Victor Krachinov ne è la dimostrazione. Victor ha iniziato a praticare la giocoleria insieme al fratello Semen (Festival di Budapest 2020), ma con due messe in scena completamente diverse. Il suo numero parte con musiche di Rossini, Bach e Beethoven, per poi crescere di ritmo ed energia "Heavy Metal". Di grande qualità tecnica, arriva a 8 palline e 7 clave. Certamente Victor ha avuto, in particolare negli ultimi 5 anni, una grande evoluzione e risulta difficile, anche ai più intenditori, riconoscere quel ragazzo che nel 2017 chiudeva il programma del Circo svizzero Royal. Una performance davvero coinvolgente e di livello.
La chiusura del programma B è affidata al cubano Nirio Rodriguez che ha studiato alla National School of Circus di Cuba, e che dopo aver approfondito diverse discipline si è specializzato in verticalismo. Sulla colonna sonora della sinfonia n. 5 di Van Beethoven esegue un numero tecnicamente ineccepibile, con verticali su un braccio solo o di testa a varie altezze.
Contaminare l’arte circense con la musica classica era una scommessa non scontata, ma i Giarola hanno dimostrato che si può fare, con risultati molto buoni. Un festival che, nonostante le difficoltà legate alla pandemia, è risultato decisamente superiore alle aspettative e che avrà senz’altro sviluppi positivi ed entusiasmanti nei prossimi anni.

Il lavoro della giuria per individuare il Salieri d’oro, d’argento e di bronzo non sarà banale: molti dei 20 numeri in programma possono ambire ad entrare nel palmarès, e non sarà nemmeno facile per l’organizzazione individuare i 10-12 numeri che comporranno il programma della finale, previsto per lunedì 27 settembre, perché tutti, per tecnica e impatto, possono ambire a farne parte.
Trovate questa e tutte le altre Gallerie di immagini pubblicate da Solo Circo X Sempre nella nostra pagina "Gallerie fotografiche", in alto al nostro sito oppure cliccando QUI