Serie estiva 2020

Serie estiva 2020
La copertina dei programmi del Circo Salto Natale (CH) 2012 e dell'Heilbronner Weihnachtscircus (D) 2004, presentati la scorsa domenica nel corso della nostra serie estiva dal titolo "Programmi circensi". Te la sei persa? Clicca sull'immagine!

domenica 3 settembre 2017

I CLOWNS (reportage 2017): "Historic"

A conclusione di una lunga estate colma di reportage dedicati a vari clown internazionali, vi presentiamo oggi un ultimo reportage riguardante alcuni dei clown del passato che hanno segnato la storia di questo amato personaggio.
Pierre Étaix
Pierre Étaix é considerato uno tra i più bravi clown e comici francesi, da molti reputato come una guida. Nato nel 1928 è scomparso lo scorso anno, precisamente il 14 ottobre 2016, all'età di 87 anni. 

Pierre ha creato la sua carriera sulla comicità e sulle arti circensi, iniziando ad esibirsi nei Music-hall e nei cabaret di Parigi. Fu poi prestato al cinema, non prima di tornare nel mondo circense negli anni '70, quando nel 1973 fondò assieme ad Annie Fratellini, sua moglie dal 1969, la l'École National du Cirque, dove vestì anche il ruolo di clown bianco e, in seguito, di augusto nel suo famoso personaggio dal nome "Yoyo".

Una delle sue ultime apparizioni in pista risale al 2012 quando, su richiesta di un suo allievo, rivestì i panni di Yoyo a Chatou presso il Cirque Joseph Bouglione.
Annie Fratellini
Annie fu un'altra grande clown francese, una tra le donne clown più famose al mondo. Nata nel 1932 scomparve il 1 luglio 1997 a Neuilly-sur-Seine all'età di 64 anni. Discendente da una famosa dinastia circense francese con origini italiane, figlia di Victor Fratellini (1901-1978), suo nonno materno Gaston Rousseau fu l'ultimo direttore del Cirque de Paris.

Annie iniziò la sua carriera al Circo Medrano nel 1948, diventando la prima donna ad esibirsi quale augusto. In seguito fu prestata anche lei alla comicità e al cinema, non dimenticando però le proprie origini e, assieme al marito Pierre Étaix, fondando nel 1973 l'École National du Cirque. Nel 1989 infine pubblico un libro con le sue memorie, intitolato "Destin de Clown".
Lou Jacobs
Il nome Lou Jacobs a molti dirà poco, ma la sua faccia calca ancora oggi diversi manifesti circensi di tutto il mondo. Lou è stato un clown tedesco, naturalizzato americano, che lavorò per il Ringling Bros. and Barnum & Bailey per più di 60 anni. Nato nel 1903, scomparve nel 1992 all'età di 89 anni.

Lou Jacobs è conosciuto per il forte trucco che portava in viso, trucco dovuto al fatto che in un Circo grande quanto Ringling doveva per forza essere così "forte" per farsi notare dal pubblico. Fu sempre lui a rendere famosa la ripresa della "Clown car". L'ultima sua esibizione in pista risale al 1988, mentre nel 1989 fu tra i primi 6 clown ad essere inserito nella Clown Hall of Fame.
Emmett Kelly
Anche Emmett Kelly forse dirà poco ai meno avvezzi, ma il suo viso e le sue immagini girano ancora oggi tutto il mondo. Emmett, nato nel 1898 e scomparso nel 1979, fu un artista e clown americano, conosciuto principalmente come il "clown triste".

Dal 1942 al 1956 Kelly fu tra le star del Ringling Bros. and Barnum & Bailey Circus (USA), mentre a partire dal 1956 si esibì spesso anche a Broadway, comparendo talvolta addirittura in alcune produzioni cinematografiche.
Karandaš
Michail Nikolaevic Rumjancev, meglio conosciuto come Karandaš (in russo significa "matita"), fu un clown russo nato a San Pietroburgo nel 1901 e scomparso nel 1983. Iniziò la sua carriera come imitatore di Charlie Chaplin, per poi prendere un'altra strada e creare il proprio personaggio.

Si diplomò alla Scuola d'Arte Circense di Mosca nel 1930 dove vi debuttò nel 1936 con la maschera di Karandaš, ometto vestito da matita e spalleggiato da due Scottish Terrier, Tobi e Pusok. È stato insignito del premio quale "Artista della gente dell'URSS" e fu insegnante di Oleg Popov e Yuri Nikulin.
Footit et Chocolat
Footit et Chocolat sono due clown vissuti a cavallo tra il 1800 e il 1900: Footit era inglese e divenne clown prestato dal burleque inglese, mentre Chocolat era un immigrato cubano, primo esponente nero sulla scena clownesca francese.

Divennero famosi e acclamati da tutti durante la Belle Epoque, in particolare per le loro esibizioni al Nouveau Cirque di Parigi. Su questo duo di Clown, talvolta considerato allora come duo particolare, ne sono state dette tante, ma noi vi riportiamo un breve estratto pubblicato su Circo.it:
"Che si rida di un negro malmenato da un bianco ci sembra uno scandalo, oggi. Ma lo era anche negli anni 1890, quando il Nouveau Cirque presentò per la prima volta un numero di clown dove il negro finiva steso dal clown bianco, così british, Footit? La minuziosa inchiesta di Gérard Noiriel pone la questione nel contesto politico e artistico della Belle Epoque, dell’espansione coloniale e dell’invenzione di una “cultura nera”. Per alcuni, non c’è dubbio: questo riso di superiorità è naturale, riflette la dominazione coloniale e un razzismo condiviso. Battuto, Chocolat, è semplicemente e buffamente rimesso al suo posto da Footit e non può esistere senza di esso. Questa l’interpretazione del giornalista Franc-Nohain nelle (false, gridano alcuni) memorie di Footit e Chocolat (1907).Noiriel va più lontano immergendosi nella stampa dell’epoca o in alcuni dossier di archivi bibliografici, e dimostra che Rafael Padilla, alias Chocolat, era già famoso prima del duo con Footit, come testimonia d’altronde Toulouse-Lautrec che lo rappresenta mentre danza solo in luccicanti bar parigini".

Chiaramente anche oggi abbiamo dovuto fare una scelta a riguardo dei clown di cui parlare. Dovessimo prendere tutti i clown che hanno segnato la storia della clownerie potremmo continuare per mesi con altri reportage.

Prossimo reportage (serie estiva 2017)
List of Clowns - domenica 10 settembre 2017

Questo e tutti gli altri Reportage della nostra serie estiva 2017 intitolata "I Clown" è visibile nell'omonima pagina, rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI!!

Nessun commento: