Foto della settimana

Foto della settimana
Cirque de Noël de Bâle (CH) durante le scorse festività 2019/2020. Clicca sull'immagine per visualizzare la galleria fotografica completa!

venerdì 31 gennaio 2020

CIRCUS KRONE BAU (D): Il secondo programma invernale

La stagione invernale 2019/2020 del Circus Krone Bau di Monaco di Baviera (D), struttura circense fissa gestita dal circo Krone, ha debuttato lo scorso Natale. Il primo di tre spettacoli invernali si concluderà oggi, mentre a partire da domani potremo assistere al secondo programma.

Sotto il motto "My Circus - My Krone!" e sarà in scena per tutto il mese di febbraio 2020. In pista troveremo i seguenti artisti:
  • Jana Mandana Lacey-Krone: Cavalleria, elefanti
  • Martin Lacey jr.: Animali feroci
  • Krisztian Kristof: Giocoliere gentiluomo
  • Troupe Zola: Bascula
  • Eliane Stipka-Biasini: Hula-hoop su cavallo
  • Kolev Sisters: Verticali
  • Duo Zavatta: Pattini a rotele
  • Flying Heros: Trapezio volante
  • Prince Henry: Clownerie
Gli spettacoli saranno in scena tutti i giorni alle ore 20.00, mercoledì/venerdì/sabato anche alle ore 15.00, mentre la domenica alle ore 14.30 e 18.30. Lunedì e giovedì saranno giorni di riposo. Durante le vacanze scolastiche (24-28 febbraio) previsti spettacoli tutti i giorni alle 15.00 e 20.00, il giovedì alle 15.00 e 18.30, mentre la domenica alle 14.30 e 18.30.

Gli spettacoli delle 18.30 (domenica e il giovedì festivo) andranno in scena i "Circus Tag" con prezzi scontati in tutte le categorie. Maggiori informazioni e prenotazioni su:

Il Circus Krone (D) fa parte della nostra pagina invernale intitolata "Circhi e Festival invernali 2019/2020" dedicata a complessi invernali provenienti da 11 nazioni europee. La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI!!

giovedì 30 gennaio 2020

FESTIVAL NEW GENERATION (MC): 9a edizione

Dopo il 44° Festival di Monte-Carlo, conclusosi con successo lo scorso 26 gennaio 2020, torna in scena anche il New Generation, festival circense in scena nel Principato di Monaco, sempre sotto lo Chapiteau de Fontvieille, ma dedicato ai giovani artisti.

La kermesse è in scena già da 9 anni e quest'anno vedrà in pista i seguenti artisti:
  • Ivan Knie: Posta ungherese
  • Chanel Knie: Pony
  • Trio Black Diamonds: Equilibrismo
  • Daniil Lysenko: Giocoleria
  • Sandro Montez: Cani
  • "High Five": Trampolino elastico
  • Matthew Casey: Cerchio aereo
  • Maxym & Ruslana: Palo aereo
  • Francesco Fratellini: Clownerie
  • Lionel & Thomas: Moderazione
  • Steven Ferreri: Filo basso
  • Viktoriia Dziuba: Verticali
  • Zdenek Polach: Giocoleria
  • Troupe da Anhui: Scala libera
  • Anastasiya Demidova: Cinghie aeree
  • Martinez Brothers: Giochi icariani
  • Scuola di Circo di Kiev: Chiarivari
  • Jeremy Gasser: Chitarrista
Gli show saranno in pista sabato 1 febbraio alle ore 14.30 e 19.00, mentre sabato 2 febbraio 2020 alle ore 15.00 con relative premiazioni. Maggiori informazioni su:


Il Festival New Generation (MC) fa parte della nostra pagina invernale intitolata "Circhi e Festival invernali 2019/2020" dedicata a complessi invernali provenienti da 11 nazioni europee. La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI!!

mercoledì 29 gennaio 2020

Ci ha lasciato Verena Nock senior

Apprendiamo oggi che negli scorsi giorni ci ha lasciato Verena Nock senior, per anni alla testa del Circo Nock (CH) assieme al marito Franz.

Negli ultimi anni la direzione e la gestione del circo era stata affidata alle figlie Franziska, Alexandra e Verena jr., ma la signora Nock (per tutti conosciuta così, in tedesco "Frau Nock") ha sempre vigilato e aiutato le figlie nella gestione del complesso.

Da parte di www.solocirco.net esprimiamo la nostra vicinanza a tutta la famiglia Nock per la dolorosa perdita e porgiamo le nostre più sentite condoglianze.

CIRQUE BIDON (F): Il tour 2020

Il prossimo mese di maggio ripartirà in tournée il Cirque Bidon, compagnia circense francese che presenta spettacoli in una pista all'aperto e che si sposta unicamente con l'ausilio di carrozzoni trainati solamente da cavalli, senza alcun mezzo motorizzato.

La carovana si sposta per circa 20 km al giorno, portando così gli spostamenti a diversi giorni di viaggio. Nel 2020 la compagnia tornerà anche in Italia, con alcune tappe nei pressi di Parma. Scopriamo le tappe della tournée di quest'anno:
  • Francia (date e città da definire): 21 maggio - 1 giugno 2020
  • Italia (Parma e regione): 5 giugno - 6 settembre 2020
  • Dun-Le-Palestel (F): 10 - 13 settembre 2020
  • Genouillac (F): 16 - 20 settembre 2020
  • Boussac (F): 25 - 27 settembre 2020
  • Ste Sever sur Indre (F): 3 - 4 ottobre 2020
Non conoscete bene la realtà del Cirque Bidon? Potete scoprire maggiori informazioni a riguardo grazie ad un reportage, visibile al seguente link:

Maggiori informazioni su:

martedì 28 gennaio 2020

FESTIVAL MONDIAL DU CIRQUE DE DEMAIN (F): La 41a edizione

La fine del mese di gennaio è sempre dedicato, in ambito circense, ai Festival circensi dedicati ai giovani artisti: uno dei più importanti è il Festival Mondial du Cirque de Demain, in scena a Parigi (F) da ben 41 anni.

L'edizione 2020 sarà in scena dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020 presso il Cirque Phenix. La kermesse è divisa in due show, scopriamo di seguito gli artisti dello spettacolo A:
  • Tjasa Dobravec (Slovenia): Numero areo
  • Théo & Lucas Enriquez / Kirn Compagnie (Francia): Giochi icariani
  • Erwan Tarlet (Francia): Cinghie aeree
  • Kateryna Nikiforova (Ucraina): Giocoleria
  • ANnaa & Saleh (Russia/Iran/Germania/Messico): Adagio acrobatico
  • Troupe Minucupale de Guangzhou (Cina): Filo molle
  • 1.2.3. Marinich Foundation (Danimarca/Francia): Sostenuto
  • GUEST - Alexey Ishmaev & Pavel Mayer (Russia): Cinghie aeree
  • Valeriia Davydenko (Ucraina): Verticali
  • Filip Tahradnicky (Rep. Ceca): Giocoleria
  • Trio Tibarre (Canada): Barra russa
  • Veronika Goroshkova (Ucraina): Palo aereo
  • Luminous-J (Giappone): Giocoleria
Lo spettacolo di selezione A sarà in scena giovedì 30 gennaio alle ore 20.30 e sabato 1 febbraio alle ore 20.30.

Scopriamo invece di seguito gli artisti in scena nello show B, in scena invece venerdì 31 gennaio alle ore 20.30 e sabato 1 febbraio alle ore 14.30.
  • Tom Lacoste (Francia): Diabolo eccentrico
  • GUEST - Duo Main Tenant (Francia): Adagio acrobatico
  • Elsa Hall (USA/Germania): Cinghie aeree
  • Maddison Costello & Woody Fox (Australia): Corda verticale
  • Benedikt Baumann (Ungheria): Cerchio aereo
  • Francesca Hyde & Laura Stokes (USA/Germania): Sospeso ai capelli
  • Arttu Lahtinen (Francia): Giocoleria
  • Célien & Nicolas (Francia): Trapezio
  • Dima Bakhtin (Ucraina): Giocoleria
  • Jannis Köllinh (Germania): Verticali
  • Delphine Cézard (Canada): Palo aereo
  • Holland & Sara (USA): Cinghie areee
  • National Taiwan College (Taiwan/Cina): Acrobatica
La kermesse si concluderà il 2 febbraio 2020 con lo spettacolo delle ore 15.00 in cui verranno premiati i migliori artisti. Maggiori informazioni e prenotazioni su:

Il Festival du Cirque de Demain (F) fa parte della nostra pagina invernale intitolata "Circhi e Festival invernali 2019/2020" dedicata a complessi invernali provenienti da 11 nazioni europee. La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI!!

lunedì 27 gennaio 2020

45° FESTIVAL DI MONTE-CARLO 2021: I primi nomi!

Si è conclusa ieri la 44esima edizione del Festival internazionale del Circo di Monte-Carlo, che ha decretato la Famiglia Knie, i Martinez Brothers e i Flying Tuniziani come vincitori dei Clown d'oro 2020.

Non si conosce ancora l'aspetto del manifesto per l'edizione 2021 che sarà la numero 45: in sostanza si sa pochissimo, solo che sarà in scena a Monte-Carlo (ovviamente) dal 21 al 31 gennaio prossimi.

Vi sono due primi nomi e questi sono il Trio Sairakan al filo alto (foto sopra) ed l'illusionista svizzero Peter Marvey (foto sotto).
Risultati immagini per peter marvey

domenica 26 gennaio 2020

GALLERIE FOTOGRAFICHE: Offenburger Weihnachtscircus (D)

Grazie agli amici Massimo Malagoli e Daniele Terzi vi presentiamo oggi le immagini dell'Offenburger Weihnachtscircus, in scena nell'omonima città tedesca durante le scorse festività natalizie.

Si tratta di uno dei circhi invernali portati in scena da Sascha Melnjak, arrivato con successo alla 24esima edizione. Per dare qualche numero, in due settimane di spettacoli (36 show) si sono contati più di 46'000 spettatori!

Un ringraziamento va ovviamente, come sempre, alla direzione del Circo per l'ospitalità e la disponibilità.
Clicca sulle immagini per ingrandirle!

Non dimenticare di seguirci anche sui nostri social!
Quando nel 2012 Sacha melnjak prese in mano il circo di Natale di Offenburg accettò un buon grado di rischio, sia perché avrebbe dovuto gestire due complessi contemporaneamente, ma soprattutto perché il bacino di Offenburg è molto più piccolo di quello di Heilbronn, nonché la cittadina della bassa Germania è circondata da diversi circhi di Natale (Freiburg, Karlsruhe e lo show dell’Europa Park, tanto per citare i principali). A distanza di sette anni si può tranquillamente affermare che quella sfida è stata stravinta sia dal punto qualitativo degli spettacoli, sia per la quantità di spettatori: lo show 2019/20 è stato visto da più di 45.000 spettatori.

Anche lo spettacolo 2019/20, così come quello degli ultimi anni, porta in scena “puro circo” senza balletti, ma focalizzato sulla qualità elevata degli artisti premiati in vari festival e con la presenza di animali (Sacha è un forte sostenitore del circo con gli animali).
Sascha Thanner
Dopo una breve introduzione musicale da parte degli 8 musicisti, il benvenuto è dato da un'insolita carovana trainata da un elefante, al cui interno trovano posto 5 ponies che agli ordini di René Casselly jr. eseguono una serie di routine ordinate.
Francesco Fratellini è noto in Svizzera per essere stato uno dei clown della tournée del centenario di Knie. Qui si esibisce “da solo”: inizialmente con un numero di abilità con giocoleria in bouncing (fino a 7 palline) e in equilibrio sul monociclo alto con le tazzine. Successivamente si ripresenterà nel corso delle due ore e trenta di spettacolo con una serie di riprese simpatiche.
Antonio e Connor garcia sono due figli d’arte che nonostante la giovane età hanno già un numero di verticali di livello. Con una simpatia che conquista subito la sala si esibiscono in una sorta di gara fra loro, nel finale insieme. 
René Casselly ha preparato un'esibizione con gli elefanti davvero originale: si tratta della storia di un ragazzino che vuole giocare a basket e, con l’aiuto dei suoi due inseparabili amici pachidermi, riuscirà ad andare a canestro con un volo spettacolare. Un'esibizione bella che sottolinea una volta di più quanto sia eclettico questo giovane artista e la sintonia-simbiosi che ha con gli elefanti.
Il Duo Olivares ha recentemente partecipato al Festival del circo di Latina, dove ha conquistato diversi premi fra cui il bronzo per le evoluzioni alle stoffe aeree. Nel ruolo del porteur si alternano entrambi gli artisti.
Il globo con le moto dei Diorios Team è una garanzia di successo e il tendone esplode in un boato quando il globo si apre. 
La seconda parte si apre con il filo basso di Nicol Nicols, anche in questo caso vincitore di un bronzo al Festival di Latina 2019. Con il salto mortale indietro e in avanti eseguito con molta sicurezza si guadagna senz’altro un posto di rilievo in questa specialità.
Ha affascinato anche l’esigente pubblico di Monte Carlo: parliamo di Andrejs Fjodorov con le sue colombe ammaestrate. Dire colombe ammaestrate spesso fa ricordare il circo di alcuni decenni fa, dove questo numero era spesso un riempitivo: Andrejs ha completamente cancellato quel ricordo e ha addestrato gli animali in modo incredibile facendogli eseguire esercizi che sembrano impossibili. Sembra che parli a questi volatili e loro comprendano perfettamente. Bravo!
Ma un "brava! brava!" va anche alla cieca Helena Polach che giongla 5 palloni da calcio con la massima naturalezza. Una performance difficilmente eseguita dal gentil sesso.
Kenneth Huesca, dopo diversi anni in Spagna, è rientrato in Germania (in stagione da Charles Knie) e con il suo numero di ventriloquo, prima con pupazzi e poi con il pubblico, trascina in fragorose risate.
L’atmosfera in un attimo cambia e l’aerolite del Duo Garcia tiene tutti con il fiato sospeso. Un numero con alcuni passaggi rischiosi, raro da vedersi nei programmi circensi. Anche in questo caso una performance premiata a Monte Carlo. 
Lo spettacolo si avvicina alla fine, riservata ai salti di René Ccaselly jr. con i sui suoi elefanti. Il numero è veloce, con trucchi con le bascule e con salti da elefante a elefante. Sempre spettacolare e unico e, ancora una volta, dimostra che l’oro monegasco è stato ampiamente meritato. 
Il finale in stile natalizio vede tutto il pubblico in piedi a tributare i dovuti onori a questo spettacolo.
Trovate questa e tutte le altre Gallerie di immagini pubblicate da Solo Circo X Sempre nella nostra pagina "Gallerie fotografiche", in alto al nostro sito oppure cliccando QUI !!

sabato 25 gennaio 2020

LE CIRQUE WORLD'S TOP PERFROMERS (I): I tour primaverili

Immagine correlata
Dopo i successi invernali/natalizi di ALIS, spettacolo ormai conosciuto e consolidato, e TILT, al debutto proprio lo scorso novembre, torna in scena "Le Cirque World's Top Performers".

La compagnia italiana di nuovo circo torna con entrambi gli spettacoli per alcune date primaverili: come sappiamo, gli spettacoli subiranno modifiche in confronto a quanto visto in inverno, ma il filo conduttore dello show rimarrà identico.

Scopriamo inizialmente dove sarà ALIS:
  • Bassano del Grappa (Palabassano): 3 - 5 aprile 2020
  • Lucca (con chapiteau - Piazzale Don Baroni): 9 - 13 aprile 2020
  • Ravenna (Pala De Andrè): 16 - 18 aprile 2020


Di seguito invece il tour di TILT:
  • Torino (Teatro Alfieri): 20 - 22 marzo 2020
  • Brescia (Pala Dis_Play): 27 - 29 marzo 2020
  • Grosseto (Teatro Moderno): 2 - 4 aprile 2020
  • Ferrara (Teatro Comunale): 11 - 13 aprile 2020

Maggiori informazioni e prenotazioni su:

venerdì 24 gennaio 2020

DUO SKY ANGELS

Era il 24 gennaio 2017, esattamente 3 anni fa, quando il Duo Sky Angels veniva premiato, durante la serata di Gala, con il Clown d'oro per il loro bellissimo numero alle cinghie aeree.

Lo scorso Natale i due ragazzi Uzbeki si sono esibiti al Teatro Carré di Amsterdam (NL), mentre nei primi giorni di gennaio gli è purtroppo occorso un brutto incidente in cui entrambi sono caduti al suolo per circa 8-10 metri. Rustem si è fatto meno male e pian piano si sta riprendendo, mentre Kristina è stata sottoposta ad alcuni interventi ma anche lei è in lenta ripresa.

Avremmo dovuto vederli probabilmente il prossimo anno in Svizzera, ma ciò ora è ovviamente in forte dubbio. Con questa news ed il video in alto, che ritrae l'esibizione a Monte-Carlo, vogliamo fare i migliori auguri di buona guarigione. Forza ragazzi!

CIRCO NAZIONALE CINESE: Ginevra e Berna (CH)

Risultati immagini per china national circus geneve bern
Nelle città svizzere di Ginevra e Berna arriva il Circo Nazionale Cinese con uno spettacolo interamente dedicato al paese asiatico e presentato dagli artisti del famoso complesso circense statale della Cina.

Sotto il motto "Happy Chinese New Year" lo show sarà in scena al "Théâtre du Léman" di Ginevra il prossimo 30 gennaio 2020 (ore 19.30), mentre il giorno seguente (31 gennaio, ore 19.30) presso la Kursaal-Arena di Berna.

La tournée europea toccherà in seguito date in Germania e Austria, precisamente Berlino, Vienna e Lipsia. Maggiori informazioni e prenotazioni su:

giovedì 23 gennaio 2020

GALLERIE FOTOGRAFICHE: Welt Weihnachtscircus Stuttgart (D)

Oggi vi presentiamo le immagini dell'edizione 2019/2020 del Welt Weihnachtscircus di Stoccarda (D), uno tra i più famosi e rinomati circhi invernali al mondo.

Gli spettacoli sono sempre di un livello molto alto, portando in pista i migliori numeri in circolazione. Ringraziamo l'amico Massimo e la direzione del Welt Weihnachtscircus per la disponibilità.

Non dimenticare di seguirci anche sui nostri social!
Definire uno spettacolo WeltWeihnachtcurcus (circo di Natale mondiale) può sembrare una modalità superba di definire il proprio show, in realtà sappiamo che così non è perché Henk van Der Meijden e sua moglie Monica Strotmann ci hanno abituato che a Stoccarda (ma anche ad Amsterdam, dove durante le festività al Teatro Carré hanno un altro spettacolo simile) riescono sempre a meravigliare il pubblico con nuovi record e anche in questa 27a edizione hanno confermata la nomea che hanno conquistato in questi anni. Nuova controporta e nuovi palchi sono le variazioni più importanti apportate quest’anno all’interno del mega chapiteau a 6 antenne, con oltre 2.500 posti. Record non solo per gli artisti premiati ma anche per numero di spettacoli (oltre 60 in 30 giorni di programmazione) e spettatori (oltre 110.000).
La 27a edizione ha come filo conduttore Bello Nock che ritorna a Stoccarda dopo qualche anno, mostrando le sue doti eclettiche che ne hanno fatto la star del Ringling Barnum & Bailey (USA) per 8 anni. È lui a introdurre gli spettatori nella magia di questa edizione arrivando all’interno di un cubo, per poi diventare un gigantesco body builder. 
Björn Gehrmann
Nemmeno il tempo di applaudire Bello Nock e la pista vieneinvasa dai cavalli del diciottenne Kevin Richter, in scena con una posta ungherese tenendo alle redini 20 cavalli. Un’apertura entusiasmante e da record effettuata da un artista valido e del quale sentiremo certamente parlare anche in futuro. Una tradizione di famiglia visto che questo numero - benché con un numero ridotto di animali - è stato eseguito sia dal padre Florian, che dalla madre.
Arrivano da Las Vegas invece le Lira Girls con evoluzioni al cerchio aereo dove uniscono eleganza a trucchi qualitativamente validi che gli hanno permesso di conquistare un argento al Festival russo Idol nel 2018. 
Il numero di palo fisso del duo Our Story viene presentato in una versione stile “Nouveau Cirque”, ma con ottima presa sul pubblico.
La Yarovs Troupe, che ha arricchito il loro medagliere al Festival di Figueres, ha un po’ rivoluzionato il numero delle pertiche. In questo caso la performance non è statica ma dinamica in quanto i porteur si lanciano la pertica sulla quale vi è l’agile. Numero molto bello con musica originale e accattivante.
Se l’anno scorso Henk van der Meijden aveva caratterizzato lo spettacolo con le grandi coreografie di Gia Eradze, quest’anno ha voluto dare un imprinting diverso inserendo tre numeri “non classici”: dapprima la mangiatrice di spade Lucky Hell che si presenta in una versione meno aggressiva di quella vista al Circus Ohlala.
Il Trio Dandy’s alla barra russa parla svizzero in quanto i porteur sono Johnny Gasser e Yury Kreer, quest'ultimo arrivato in terra elvetica agli inizi degli anni ‘90 in uno spettacolo a tema russo del Circo Starlight, da cui è iniziato un forte legame con la famiglia Gasser. Yury ha creato con Johnny un numero di mano a mano (argento al Cirque de Demain) e successivamente anche con Jessica (bronzo al festival di Latina), mentre in seguito ha dato vita insieme a Johnny al numero di barra russa del trio "White Crow” che ha guadagnato l’argento al 31° Festival di Monte Carlo nel 2007, per poi essere scritturati in tutti i principali circhi e show internazionali (fra cui Knie e Cirque du Soleil). Ora si presentano in una nuova versione con un nuovo agile, ma la qualità resta immutata. Hanno già vinto l’oro al Festival di Nikulin nel 2018 ed ora sono in scena al 44° Festival di Monte Carlo dove hanno guadagnato l'argento.
I giocolieri tedeschi “Strahlemann & Sohne” gionglando solo 3 clave mentre si scambiano completamente gli abiti.
Anche gli icariani Martinez Brothers, dopo aver vinto l’oro a Mosca nel 2019, hanno appena vinto l'oro al 44° Festival di Monte Carlo. Il loro numero di icariani è tecnicamente molto forte (serie di 7 doppi salti mortali) al quale si unisce l’originalità che una parte dell’esibizione viene effettuata su una piattaforma a oltre 8 metri d'altezza.
Sono stati premiati con l’argento al Festival di Monte Carlo 2019, ma hanno avuto l’ammirazione anche del numeroso pubblico svizzero che è rimasto senza parole di fronte ai loro esercizi di mano a mano, durante la tournée dei 100 anni del Circo Knie. Anche il pubblico tedesco riserva alle evoluzioni del Duo Balance un grande tributo.
Bello Nock
 
I cosacchi della Troupe Violetta Alexandrova Serzh hanno già conquistato un buon medagliere, soprattutto in competizione russe. La loro performance è bella e si fa ricordare per alcuni passaggi non abituali.
La seconda parte inizia con il filo alto della Werner Guerrero Troupe, che avrebbero dovuto presentare un nuovo record della piramide a 7 ma sulle biciclette. A causa di un incidente durante la prova generale il passaggio è stato limitato a 6 biciclette 
Molto bella la cavalleria presentata da Florian Richter che inizialmente lavora con 9 cavalli grigi e poi in un mix black & white con 8 grigi, 4 frisoni e un pezzato. 
Bello Nock
Un’altra performance conosciuta dal pubblico elvetico: la giocoleria di Viktor Kee. La performance è talmente suggestiva che gli applausi sembrano quasi rovinare il sogno. Vedendolo si capisce perché nel suo curriculum annovera tutti i principali spettacoli mondiali.
Anche il fast track della Troupe guidata da Vladimir Efimov incanta il pubblico. Colpisce la messa in scena sulla storia di un matrimonio (ideata da Arthur Grimaili) e l’abilità degli agili che effettuano una serie di salti quasi incredibili. 
Ruota della morte comica presentata da Bello Nock e figlia
Occhi puntati di nuovo in alto per il cerchio aereo della coppia russa "Secret of my Soul", che eseguono diversi passaggi solo con la forza dei denti.
La chiusura dello spettacolo e affidata alla più numerosa troupe impegnata in un numero di icariani. Si tratta di 20 artisti cinesi del circo di stato di Jinan Acrobatic Troupe che eseguono figure complesse.
Trovate questa e tutte le altre Gallerie di immagini pubblicate da Solo Circo X Sempre nella nostra pagina "Gallerie fotografiche", in alto al nostro sito oppure cliccando QUI !!