Foto della settimana

Foto della settimana
Circo di Mosca a Milano (I)

domenica 31 ottobre 2021

CIRCUS MONTI (CH): Cirque je t'aime!

Solocirco.net ha visitato il Circus Monti (CH) a Solothurn nelle scorse settimane e ha potuto assistere alla creazione 2021 dal titolo "Cirque je t'aime": si tratta della 36a produzione del complesso elvetico.

Un ringraziamento particolare alla direzione del Circus Monti per l'ospitalità. La carovana Monti sarà in scena dal 3 al 28 novembre 2021 a Zurigo, sulla piazza "Kasernenareal".
Ecco a voi alcune immagini di ambiance, nonché dello spettacolo, con rispettive informazioni dei numeri presentati nello show. Clicca sulle immagini per ingrandirle!
Una classe di ragazzi, con un professore che insegna circo e catapulta i suoi allievi in un mondo circense magico dove, con il passare del tempo, lui ed i ragazzi migliorano sempre più le proprie abilità artistiche fino a presentare numeri, singoli e di ensemble, perfetti.
Aerial Emery, statunitense, proviene da una famiglia di origine circense del Minnesota. Si esibisce in un nel numero di Hula hoop.
Stefan e Olivia Swoboda, austriaco lui e americana lei, sono una coppia comica, sia in pista sia nella vita. Si sono conosciuti nel 2017, dopo le relative formazioni, presso lo show Palazzo Wien e hanno deciso di continuare la vita insieme. Al Circus Monti si esibiscono quali comici, molto mimici, ma anche come musicisti e acrobati di tutto rispetto.
La giovane australiana Amie Patching presenta un numero di verticali. Da bambina voleva diventare ballerina, ma poi si è innamorata del mondo circense e si è trasferita in Canada per studiare all'École National du Cirque de Montréal.
Antino Pansa, originario della Guyana Francese, si esibisce egregiamente al filo molle, con un numero che è tutto un crescendo. Anche lui, dopo alcune esperienze in Francia, ha deciso di specializzarsi nella propria disciplina a Montréal.
Il francese Antoine Boissereau si esibisce amabilmente ai tessuti aerei, oltre ad essere il filo conduttore dello spettacolo, interpretando il professore. Ha studiato in Francia (École de Cirque Italo Medini) e presso la Scuola di Circo di Montréal (Canada).
La regia dello spettacolo "Cirque je t'aime" è affidata alla canadese Marie-Josée Gauthier, che ha già lavorato con il Circus Monti nel 2015 e 2017.
Michael Patterson e Joëlle  Ziörjgen, ingleseo lui e svizzera lei, si sono conosciuti durante gli studi in Canada, ed hanno deciso di proseguire le proprie vite assieme. Si esibiscono in un numero di mano ed hanno già partecipato ad uno spettacolo del Cirque Éloize, nonché in spettacoli collaterali legati all'Euro 2020.
La canadese Julia Stewart si è avvicinata all'acrobazia fin da piccola, prima di decidere di studiare circo a Montréal. Oltre al cerchio aereo presentato da Monti, Julia è specializzata al trapezio e nei numeri di acrobatica.
Anton Persson e Oskar Norin (Svezia), Amit Krolizki (Israele) e Lucas Romero (Argentina) si esibiscono nel numero finale di bascula coreana, con evoluzioni mozzafiato. I primi due hanno studiato presso l'Academy of Modern Circus di Copenhagen (DK), Amit e Lucas hanno invece studiato in Belgio. Anton Persson purtroppo ha dovuto essere sostituito a causa di un infortunio, nel corso della stagione da Monti, dallo spagnolo Eduardo José Navas.
Spettacolo molto ben riuscito e accompagnato per oltre due ore dall'orchestra live composta da 6 elementi, che più volte partecipano attivamente allo spettacolo con delle "battaglie" con gli artisti, nonché suonando i rispettivi strumenti direttamente in pista e non solo nel loro palco.
Anche se non fa parte ufficialmente dell'ensemble di "Cirque je t'aime", Mario Muntwyler, figlio del direttore Johannes, non poteva mancare in pista. Ci presenta la sua specialità preferita: un bel numero di giocoleria con clave bianche.
Foto spettacolo: Circus Monti
Foto ambiance: Solocirco.net
Trovate questa e tutte le altre Gallerie di immagini pubblicate da Solo Circo X Sempre nella nostra pagina "Gallerie fotografiche", in alto al nostro sito oppure cliccando QUI

sabato 30 ottobre 2021

LUZIA (Cirque du Soleil): Riparte il tour europeo

Il Cirque du Soleil ha comunicato che Luzia, lo spettacolo in tournée dal 2016 e diretto dal ticinese Daniele Finzi Pasca, sta per ripartire dopo quasi due anni di stop forzato causa pandemia.

Dal 12 gennaio 2022 Luzia debutterà presso la Royal Albert Hall di Londra, dove gli show saranno in scena fino al successivo 13 febbraio 2022. Ma il debutto sotto chapiteau è previsto poco dopo in Spagna: Barcellona (17 marzo-10 aprile 2022), Alicante (14 luglio-21 agosto 2022) e Madrid (5-27 novembre 2022).
È prevedibile che anche nei prossimi anni Luzia continuerà a mostrarsi in Europa. Per tutte le date sopracitate sono aperte già sin d'ora le prevendite.


Luzia fa parte della nostra pagina "Cirque du Soleil: Show Tour", in cui trovate tutte le date dei tour di tutti gli show del Cirque du Soleil. Pagina rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI

venerdì 29 ottobre 2021

FESTIVAL DU CIRQUE DE NAMUR (BE): La 16a edizione

Torna per la 16a edizione a Namur, in Belgio, l'omonimo festival circense internazionale che debutterà domani, sabato 30 ottobre 2021.

Dopo un anno di pausa forzata, come molti festival e circhi nel mondo, torna per presentarci uno spettacolo che si prospetta interessante. Scopriamo di seguito il cast degli artisti:
  • Jimmy Folco: Clown
  • Alan Sulc: Giocoleria di rimbalzo
  • Nicol Nicols: Filo basso
  • Robi Berousek: Scala libera
  • Anton Navratil: Trapezio washington
  • Diana Boiachin: Palo aereo
  • Franz Renz Jr.: Cavalleria
  • The Catwall Acrobats: Trampolino doppio (con casa)
  • Flying Mendonca: Trapezio volante
  • Orchestra live diretta da Maksym Piertzev

Gli spettacolo di quest'edizione 2021 saranno in scena fino al prossimo 7 novembre 2021, giornalmente alle ore 14.00 e 17.30 (tranne il 3 novembre, con un unico show alle ore 14.00).
Nel video qui sopra condividiamo con voi alcune immagini dell'edizione 2019 del Festival du Cirque de Namur, l'ultima prima di quest'anno. Buona visione!

giovedì 28 ottobre 2021

CIRCO CITTÀ DI ROMA (I): Riparte il tour in Italia da Saronno

Riparte da Saronno il Circo Città di Roma della famiglia Bizzarro, prima tappa del rientro in Italia dopo l'esperienza in Svizzera con le insegne "Picard" e "Medrano" insieme all'amico ticinese Davide Trentini.

Venerdì 29 ottobre 2021 alle ore 17.00 debutterà lo spettacolo sotto il motto "New Generation - Il Circo che ovunque trionfa". A differenza dello show presentato in terra elvetica, ritornano in pista leoni e tigri, presentati da Perla Bortolussi.

Rappresentazioni previste a Saronno fino al prossimo 7 novembre 2021, mentre il tour dovrebbe proseguire per tutto l'inverno in Lombardia.
Da sottolineare lo spettacolo benefico che sarà in scena venerdì 5 novembre alle ore 19.30, sempre a Saronno, dal titolo "Amici del Circo per Haiti". Ovviamente il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Il Circo Città di Roma (I) fa parte della nostra pagina "Dove si trova il Circo oggi ??" in cui trovate tournée aggiornate di molti circhi europei! La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI

mercoledì 27 ottobre 2021

CIRCO DI VIENNA (I): Il debutto a Siena

Riparte finalmente anche il Circo di Vienna (I), con debutto previsto a Siena (località Isola d'Arbia) sabato 30 ottobre 2021 alle ore 17.30, località in cui la carovana del Circo di Vienna è stata ferma per circa un anno a causa della pandemia.

Confermato in pista Giordano Caveagna con il bellissimo numero di gabbia. Gli spettacoli a Siena sono in programma fino al prossimo 7 novembre 2021.

Il Circo di Vienna (I) fa parte della nostra pagina "Dove si trova il Circo oggi ??" in cui trovate tournée aggiornate di molti circhi europei! La pagina è rintracciabile in alto al nostro sito oppure cliccando QUI

CIRKUS BALDONI (DK): Il tour invernale

Poco più di un mese fa il Cirkus Baldoni, uno tra i complessi circensi più conosciuti della Danimarca, ha concluso la tournée estiva. Come di consuetudine torna anche quest'anno il "Baldoni's Julecirkus", ovvero il circo invernale firmato Baldoni.

Dal 13 novembre al 19 dicembre 2021 la il Baldoni's Julecircus, con tema natalizio, sarà in tour, partendo dalla città di Fægtesalen i Avedøre/Hvidovre. Gli spettacoli non saranno però in scena sotto chapiteau, bensì nei palazzetti.
Maggiori informazioni su:

martedì 26 ottobre 2021

WINTERCIRCUS PALLASSO (NL): Si parla italiano!

Il WinterCircus Pallasso, organizzato dall'omonimo circo olandese, va in scena da alcuni anni nella località di 'S-Hertogenbosch, al centro-sud dei Paesi Bassi. La prossima stagione invernale scenderà in pista dal 17 dicembre 2021 al 9 gennaio 2022.

Quest'anno lo spettacolo, dal titolo "The Magical Winter Edition", parlerà molto italiano: sono infatti diversi gli artisti del bel paese scritturati per lo show. Scopriamo di seguito il cast.
  • Duo Ferrandino: Pattini a rotelle
  • Walery Szulga: Acrobazie in BMX
  • Suellen Sforzi: Contorsionismo
  • Erico & Marcel Iopen: Clownerie
  • Giordan Alessandrini: Verticali
  • Duo Ferrandino: Sostenuto aereo
  • Amber: "Dancing collies" (cani)
  • Asia Curci: Cinghie aeree
  • Niels Holgerson: Oche
  • Steve Alessandrini: Pole 
  • Miss Sara: Cerchio aereo
  • Lorelly's Geiten: Caprette
  • Dirk-Jan Ranzijn: Musicista
  • Jordy Graat: Presentatore
  • Corpo di ballo

Il WinterCircus Pallasso entrerà inoltre a far parte della nostra pagina dedicata ai complessi invernali europei, intitolata "Circhi e Festival invernali 2021/2022", che sarà online a partire dai prossimi giorni.

Maggiori informazioni su:

lunedì 25 ottobre 2021

CIRCO DI MOSCA (I): News

Il Circo di Mosca (I) di Larry Rossante continua il successo presso l'Idroscalo di Milano, con lo spettacolo dal titolo "Gravity", di cui trovate qui sopra il teaser.
Gli spettacoli presso l'Idroscalo saranno in scena ancora fino al prossimo 14 novembre 2021, mentre è di questo pomeriggio la notizia che Gravity si presenterà al pubblico di Bologna durante le prossime festività natalizie, precisamente presso il Parco Nord dal 25 dicembre 2021 al 30 gennaio 2022. Prevendite aperte già sin d'ora!
Da non dimenticare inoltre la speciale serata "Crazy Halloween & Piccoli brividi" in scena domenica 31 ottobre dalle ore 21.30 sotto lo chapiteau del Circo di Mosca, a Milano. Si tratterà di un musical, con tema Halloween, misto ai numeri da circo: da non perdere!

domenica 24 ottobre 2021

CIRQUE D'HIVER BOUGLIONE (F): "Dingue!" al debutto

È finalmente riparto il Cirque d'Hiver Bouglione (F), complesso fisso di Parigi, che nel 2020 aveva debuttato ed era stato fermato poche settimane dopo dall'avvento della seconda ondata di Covid19.

Lo show presentato lo scorso anno si ripresenta, con alcune modifiche, ma sempre sotto il titolo "Dingue!", come da manifesto in alto. Il cast degli artisti ha subito alcuni cambiamenti in confronto a quanto annunciato nelle scorse settimane a mesi: vi proponiamo di seguito dunque il cast aggiornato.
  • Adèle Fame: Cinghie aeree
  • François Borie: Giocoleria
  • Artem Luybanevych & Antonio Vargas: Palo aereo
  • Totti: Clown
  • Geraldine Philadelphia: Hula hoop
  • Regina Bouglione: Maxi & mini
  • Sergi Buka: Ombre cinesi
  • Skating Medini: Pattini a rotelle
  • Zore Espana: Ruota cyr
  • Fratelli Caveagna: Mano a mano
  • The Navas: Ruota della morte
  • Michel Palmer: Monsieur Loyal
  • Orchestra live diretta da Pierre Nouveau
Gli spettacoli, dopo il debutto di venerdì sera, continueranno a Parigi per tutto l'inverno, fino al prossimo 6 marzo 2022. Maggiori informazioni e prenotazioni su:

sabato 23 ottobre 2021

CIRCUS MEDRANO (CH): Il debutto a Emmenbrücke

Il nuovo tour del Circus Medrano (CH), diretto dall'amico Davide Trentini, sta per partire. Lo farà esattamente il prossimo 12 novembre 2021 ad Emmenbrücke, nei pressi di Lucerna.

Il nuovo show si intitolerà "Family Time" e regalerà molte emozioni alle famiglie e a tutto il pubblico! Nei prossimi giorni seguiranno maggiori informazioni in merito al cast degli artisti.

Nel frattempo auguriamo a tutta la compagnia un buon tour, in attesa di potervi presentare le prime immagini live!

NATALE 2021/2022: Alcuni annullamenti

Purtroppo cominciano ad arrivare (di nuovo) brutte notizie dal mondo circense invernale: alcuni circhi invernali in Europa stanno annullando le relative stagioni 2021/2022.
Tra essi il più conosciuto è l'Offenburger Weihnachtscircus, in scena nell'omonima città del Baden-Württemberg, gestito da Sascha Melnjak, direttore anche del Circus Charles Knie. Secondo il comunicato stampa, "non ci sono sufficienti sicurezze in merito al pieno svolgimento della stagione invernale 2021/2022". Per questo motivo gli spettacoli previsti dal 17 dicembre 2021 al 6 gennaio 2022 sono annullati e l'edizione giubileo è posticipata al prossimo anno.

Anche il Trierer Weihnachtscircus, in scena nella città di Treviri (D), è annullato: da parte loro alcuna spiegazione, ma solo un breve comunicato tramite gli amici di Chapiteau.de.

Anche la 30a edizione dell'European Circus Festival, presentato annualmente a Liegi (Belgio), non sarà in scena durante l'inverno 2021/2022. Il giubileo dei 30 anni è dunque posticipato alla prossima stagione.

Concludiamo ricordandovi uno dei grandi assenti di questo Natale, come già comunicato durante la scorsa estate: il Circus Conelli della Fam. Gasser, in scena annualmente a Zurigo (CH) su una piattaforma in riva al lago, ha rinunciato all'organizzazione dell'inverno 2021/2022.
Per alcuni che annullano, molti altri confermano e aprono le prevendite. Tra pochi giorni sarà online la nostra pagina invernale dedicata ai circhi e ai festival circensi invernali di tutta europa. Stay tuned!

DAS ZELT (CH): Reto Hütter entra nel team

L'amico svizzero Reto Hütter entra a far parte del team di Das Zelt, a partire da gennaio 2022, quale impiegato Sales Management e per gli eventi.

Reto è molto conosciuto e apprezzato per il suo impegno ed ha lavorato in molti complessi circensi europei quali Sarrasani, Fliegenpilz, Flic Flac,  Louis Knie, Carl Busch, Charles Knie, Royal, Americano, ecc.

Un caro augurio a lui per la nuova avventura.

venerdì 22 ottobre 2021

GALLERIE FOTOGRAFICHE: 22° International Circus Festival of Italy (parte 2)

Solocirco.net vi propone le immagini del 22° International Circus Festival of Italy, in scena dal 14 al 18 ottobre scorsi a Latina. Un ringraziamento particolare a Massimo Malagoli e Claudio Delle Piane per foto e commenti, nonché alla direzione del Festival per la disponibilità.

La prima galleria fotografica, che comprendeva immagini e critica dei premiati, è visibile al seguente link:
Dopo essere riusciti a presentare nel 2021, nonostante la pandemia, la 21a edizione (unico Festival dal vivo dello scorso anno), anche quest’anno l’organizzazione della kermesse (nonostante le difficoltà e le limitazioni derivanti da una situazione non ancora a regime) sono riusciti a mettere insieme un programma di qualità che non ha fatto rimpiangere gli anni con le numerose troupe russe e cinesi.

Il festival di Latina si conferma un appuntamento al quale non mancare: è già stata annunciata per ottobre 2022 la nuova edizione, alla quale bisognerà essere presenti!
Dal palmarès principale sono stati esclusi diversi numeri che avrebbero meritato un riconoscimento importante. Primo fra tutti quello dei fratelli Saly (Jo e Karel), che avevano già partecipato al Festival di Latina nel 2012, e si sono ripresentati quest’anno sempre con un'esibizione alle bolas, ma completamente modificata. È una performance piena di energia, a loro va il merito di averla resa moderna e di grande effetto anche con l’ausilio dell’acqua. Hanno un riscontro molto forte dal pubblico, prova ne sono gli applausi che hanno ricevuto ad ogni esibizione e le ovazioni che ottengono attualmente a Milano (Idroscalo) nello spettacolo "Gravity" del Circo di Mosca.
Anche la doppia ruota della morte della "Troupe Peres" è originale e spericolata, valorizzata dalla musica di Tina Turner. I quattro artisti provenienti da Colombia, Brasile e Portogallo eseguono tutti i classici esercizi di questa specialità, incluso il salto mortale all’esterno.
Negli spettacoli di selezione si sono esibiti anche altri due verticalisti: il tedesco Sascha Bachmann, che si è specializzato presso la National Circus School di Montréal e utilizza un attrezzo dove i piedistalli possono assumere diverse altezze, consentendogli figure originali. Performance che vanta già scritture in diversi varieté, oltre che al Cirque du Soleil.
L'altro verticalista in concorso è il bulgaro Aleks Kostov, con una performance che ricorda molto quella del connazionale "Encho Keryazov" (argento al 31° Festival di Montecarlo del 2007), che probabilmente ne è stato il maestro. Sempre d’effetto la caduta dai mattoni.
L’organizzazione del Festival di Latina è riuscita quest’anno a individuare un’artista israeliana specializzata nel cerchio aereo: Alisa Shehter ha iniziato la sua carriera nel 2013, ma è solo nel 2018-20 che ha iniziato a gareggiare in qualche kermesse circense (in Bielorussia, Kazakistan e Ungheria). Sembra volare con leggerezza e semplicità ma in realtà alcune prese, soprattutto con i talloni, sono tutt’altro che facili. Bella l’uscita finale con un salto mortale dal cerchio.
Era il 2006 quando per la prima volta questa specialità fu presentata al Circo Flic Flac da due artiste ungheresi. Il "Body Trapeze" è una performance aerea nella quale il corpo umano è al tempo stesso strumento per un'espressione artistica, ma anche attrezzo, insomma, una sorta di trapezio vivente. Il successo ottenuto nel circo tedesco ha fatto sì che questa specialità sia stata presentata in molti circhi di prestigio. A Latina viene proposto da due giovani artiste che lavorano insieme da un paio di anni, ma mostrano un ottimo affiatamento e alcuni passaggi di notevole difficoltà tecnica.
Due anche i numeri di mano a mano presentati negli spettacoli di selezione. “The Lads” è un duo composto da due artisti trentenni, uno inglese e uno portoghese, con un'esibizione dai costumi poco circensi, ma con alcuni passaggi tecnicamente difficili.
Atmosfera completamente diversa invece per il duo bielorusso-ucraino "Alex e Tatiana".
Originale l’esibizione della Troupe spagnola "Tyrone Laner", che si esibiscono con fruste, torce infuocate e coltelli in una performance rivisitata in chiave moderna e in una atmosfera un po’ dark.
La ceca Kelly Joo si ebisce come giocoliera con hula hoops, riuscendo a far volteggiare nell’aria con eleganza fino a 7 cerchi.
Nei paesi dell’est Europa, in Russia e in Asia, gli artisti circensi sono spesso un'evoluzione dei ginnasti, mentre in Europa fino a pochi anni fa derivavano da famiglie circensi. L'arte circense ha sempre affascinato il mondo "dei fermi" ed è dimostrato anche dalle iscrizioni sempre più numerose che raccolgono in questi ultimi anni le scuole di circo, a tal punto che iniziano ad affacciarsi anche sulla scena europea artisti che non hanno una storicità circense.

Lorenzo Bernardi è uno di questi: la sua formazione inizia nel 2010 all'Accademia d’Arte Circense di Verona, dove si specializza nell’arte del contorsionismo. Raramente si vedono uomini in questa specialità ma Lorenzo mostra di possedere un corpo molto flessibile, che gli consente di presentare alcuni trucchi come il lancio con l’arco tenendosi in equilibrio solo con la bocca e terminando chiudendosi in una piccola scatola.
Le cinghie aeree sono una specialità un po’ inflazionata in questi ultimi anni (come nel decennio scorso lo furono i numeri di tessuti), ma al duo ucraino "Breathe Love" deve essere riconosciuto un merito per l’originalità di alcuni spilli in cui l’artista sostiene il compagno con la sola forza dei capelli. Un bel numero originale con molti trucchi basati sulla forza dei denti.
Il compito di alleggerire la tensione della gara con un po' di comicità è stata assegnata a degli artisti completamente diversi fra loro. Lo spagnolo clown Rico appartiene alla terza generazione di una storica famiglia di circo specializzata nella clownerie (Popey). Rico ha voluto rendere più attuale la figura del clown di serata, togliendo il naso rosso e trucco, diventando più una sorta di comico intrattenitore. Si cimenta con strumenti musicali, giocoleria e coinvolgendo il pubblico in riprese che non cadono mai nel volgare.
Il Festival di Latina vuole essere un festival  tradizionale dove non mancano gli animali. I numeri in genere non sono molti, ma in tutte le edizioni sono stati sempre presenti. In concorso si sono presentati quest'anno i barboncini giganti di "Romy e Alex Jostmann". Alexandro proviene da una famiglia di addestratori tedeschi molto famosa ed ha a sua volta ereditato passione e capacità, tanto da iniziare la sua carriera negli anni '90 come addestratore di cavalli presso il circo Orlando Orfei e, successivamente, presso Moira Orfei e l'ungherese Richter. Dal 2018 ha creato insieme con sua moglie questo numero molto veloce, con un bel ritmo e senza pause per chiamare l’applauso. A fine numero il pubblico sembra volerne ancora.
L’altro numero di animali è stata la cavalleria di Enis e Bruno Togni, Special gueststar della 22ª edizione del Festival. Si sono cimentati con un gruppo di tre cavalli grigi e tre neri che hanno presentato alternandosi sulla pista con routine collaudate e senza alcuna imperfezione.
Trovate questa e tutte le altre Gallerie di immagini pubblicate da Solo Circo X Sempre nella nostra pagina "Gallerie fotografiche", in alto al nostro sito oppure cliccando QUI