Serie estiva 2020

Serie estiva 2020
La copertina dei programmi del Circo Salto Natale (CH) 2012 e dell'Heilbronner Weihnachtscircus (D) 2004, presentati la scorsa domenica nel corso della nostra serie estiva dal titolo "Programmi circensi". Te la sei persa? Clicca sull'immagine!

domenica 28 agosto 2016

"GLI ZOO NEL MONDO" (reportage 2016): Sud America

Arriviamo quest'oggi al nostro penultimo appuntamento con la nostra serie estiva di Reportage intitolata "Gli Zoo nel Mondo". Dopo aver "visitato" virtualmente gli Zoo di alcune nazioni europee, nonché quegli asiatici, ci dirigiamo oggi in Sud America!
Ultimo appuntamento con la serie estiva di Reportage, non dimenticatelo, sarà domenica prossima, domenica 4 settembre 2016 su www.solocirco.net!
Zoo di San Paolo (Brasile)
Lo Zoo di San Paolo, in Brasile, è aperto dal 16 marzo 1958 e conta oggi 3200 animali di 444 diverse specie, suddivise in 102 specie di mammiferi, 216 specie di uccelli, 95 specie di rettili, 15 specie di anfibi e 16 specie di invertebrati. L'area si estende su una superficie di ben 824'000 metri quadrati nel sud di San Paolo, mentre parte dello Zoo si trova sul terreno dell'Atlantic Forest. Contiguo allo Zoo ha infatti sede anche il giardino botanico di San Paolo.

Nel 1958, anno d'apertura del parco, lo Zoo contava 482 animali e per il primo anno l'entrata  fu gratuita. Cacareco fu un rinoceronte appartenuto allo Zoo di San Paolo divenuto celebre in quanto nel 1959 fu candidato alle elezioni municipali per protestare contro la corruzione. Il parco è aperto annualmente, nel periodo estivo dalle ore 9.00 alle 17.00.
L'entrata principale dello zoo di Río

Jardín Zoológico de Río de Janeiro (Brasile)
Lo Zoo di Rio de Janeiro in Brasile, noto anche come "Jardín Zoológico de Río de Janeiro", è un parco faunistico che fa parte del più grande parco naturale cittadino chiamato Parco di Boa Vista. Lo Zoo è aperto dal 1888 (il parco urbano Boa Vista dal 1808) e si estende oggi su 13 ettari di terreno. Più di 350 specie sono contenute oggi nel parco, tra cui diverse specie minacciate come particolari Ara (pappagalli), l'aquila arpia, il caimano dal muso largo, il crisocione ed il formichiere gigante.

Nel 1985 il parco zoologico è diventata una fondazione che si prefigge l'obbiettivo di un'educazione ambientale verso la natura e gli animali, inaugurando nel 2005 il "Museo della Faunta" per un'educazione in tal senso. I visitatori si attestano a 70'000 ogni mese, mentre il parco è aperto annualmente dalle ore 9.00 alle 16.30, chiuso il lunedì.
Zoo di Buenos Aires (Argentina)
In Sud America gli Zoo esistono da molti anni. Se a Río fu aperto nel 1888, a Buenos Aires lo Zoo cittadino aprì l'11 novembre 1875, con un progetto partito l'anno precedente. Esteso oggi su 18 ettari, conta 2500 esemplari per 350 diverse specie animali. Agli inizi il parco faunistico contava 650 animali, mentre tra il 1904 e il 1924 furono aggiunti dei giri a dorso di pony, elefanti e cammelli che portarono un incremento di visitatori da 1500 a 15'000 ogni anno. 

Le specie sono suddivise in 89 mammiferi, 49 rettili, e 175 uccelli, suddivisi in un piano dello zoo ben definito: la fattoria dello zoo, l'Aquarium, il Reptile House e la Tropical Rainforest, una foresta che riproduce gli ambienti tropicali e che custodisce una grande iguana. Da una notizia del giugno 2016 sembra che il parco si avvii alla chiusura dopo 140 anni di storia, ma sono informazioni ancora da confermare e nessun smantellamento è ancora iniziato.
Parque de las Leyendas, Lima (Perù)
Andiamo in Perù a trovare il Parque de las Leyendas, situato nel distretto di San Miguel a Lima, capitale peruviana. Aperto nel 1964, conta oggi 2071 animali per 215 specie, mentre il nome "Parque de las Leyendas" proviene da antiche civilità incas e pre-incas del Perù. Nei primi anni '70 fu inoltre chiuso lo Zoo presente nel distretto di Barranco e tutti gli animali furono spostati nel nuovo parco di Lima.

Il Perù è uno dei paesi più biologicamente e faunisticamente diversi del mondo. Oltre a molte specie autoctone, lo Zoo di Lima contiene una "zona internazionale" dove si può trovare una grande varietà di specie esterne al Perù. Esiste inoltre nel parco un grande spazio chiamato "Monkey's World" chiaramente dedicato interamente alle scimmie. Questo parco faunistico risulta aperto tutto l'anno dalle ore 9.00 alle 17.00.
Parque Explora, Medellin (Colombia)
Dirigiamoci ora in Colombia, precisamente a Medellin dove troviamo il Parque Explora. Si tratta di un museo interattivo delle scienze in stile "Exploratorium" di San Francisco (USA). All'interno del Parco Explora troviamo però un acquario, ciò che interessa a noi. 

L'Acquario, presente dal 2008 come il resto del parco, contiene una grande vastità di animali acquatici colombiani, che si attestano a 400 specie sulle 4'000 contenute nel parco, tra cui anche piranhas e l'elettroforo (o anguilla elettrica). Il parco è aperto tutto l'anno dalle 8.30 alle 17.30, nel fine settimana fino alle ore 18.30.
L'entrata al parco di Mérida
Parque Zoológico Chorros de Milla, Mérida (Venezuela)
Concludiamo il nostro reportage con due parchi in Venezuela. Il primo trattato è il "Parque Zoológico Chorros de Milla" a Mérida, appunto in Venezuela. Tale parco faunistico apre i battenti nel 1958, conta oggi 149 diverse specie animali e si estende su una superficie di 10 ettari. Si tratta di un parco ad alta quota visti i suoi 1850 metri sul livello del mare, mentre le temperature medie arrivano a circa 18° gradi.
Per raggiungere la quota i visitatori, attestatisi a 300'000 l'anno, si servivano di una funivia, purtroppo chiusa nel 2008 ma riaperta nel 2016. Lo Zoo di Mérida vanta inoltre 2'000 diverse specie di piante, nonché laghetti naturali e l'attraversamento del fiume Milla, che con la sua cascata è divenuto un'attrazione del parco. Il Parque Zoológico Chorros de Milla è aperto 365 giorni l'anno, dal martedì alla domenica dalle ore 8.00 alle 18.00.
Parque Zoológico de Caricuao, Caracas (Venezuela)
Il "Parque Zoológico de Caricuao" a Caracas, capitale del Venezuela, fu inaugurato il 31 luglio 1977 (anche se fu ufficialmente creato con decreto del 7 marzo 1974), mentre si estende oggi sulla superficie di ben 630 ettari di terreno. 594 ettari servono alla protezione della fauna selvatica e botanica, i restanti 36 sono invece sviluppati. Questi grandi numeri portano agli animali recinti molto grandi e confortevoli.

Lo Zoo è suddiviso in 7 ambienti che cercano di ricreare gli habitat naturali dei relativi animali. Questi ambienti sono la Mokey Forest (scimmie), la Birdlife Laguna (uccelli), la pianura africana (elefanti, ippopotami, struzzi, bufali, ecc.), la pianura sudamericana (lama, cavalli, guanachi, ecc.), la zona anelli (alligatori, coccodrilli, ecc.), l'area felini (leoni, puma, giaguari, ecc.), ed infine la zona contatto dove il pubblico condivide tale parte di parco con capre, pecore, anatre e animali simili. Il parco è aperto al pubblico giornalmente dalle ore 09.00 alle 16.00, non il lunedì.
Alcuni mammiferi dello Zoo di Caracas

!! ATTENZIONE !! Sono presentati in questo Reportage solo alcuni Zoo a nostra scelta, la lista dei parchi sudamericani è infatti più lunga, visibile su internet e su Wikipedia.

PROSSIMA NAZIONE PRESENTATA
Stati Uniti d'America (USA), domenica 4 settembre 2016

Questo e tutti gli altri Reportage della nostra serie estiva 2016 "Gli Zoo nel mondo" è visibile nell'omonima pagina, visibile nella sezione "Pagine di Solo Circo X Sempre" in alto al menù sinistro, oppure direttamente cliccando QUI!!

Nessun commento: